scritto da | on | Nessun commento

”Il bilancio dell’Autorita’ portuale e’ passato dai meno 4 milioni di euro (dall’inizio della nostra gestione) ai 10-11 milioni positivi di quest’anno e probabilmente ai piu’ 14 milioni l’anno prossimo. Cio’ significa che, assieme ad altri capitoli del bilancio, siamo in grado di accendere, attraverso le normali procedure di legge, mutui per autofinanziare le opere che ci servono e che interessano il porto di Trieste”. Cosi’ il presidente dell’Autorita’ Portuale di Trieste Claudio Boniciolli nel corso dell’incontro con l’europarlamentare Debora Serracchiani e dei vertici del porto giuliano.
“Questa possibile delibera di autofinanziamento – ha precisato Boniciolli – sarebbe anticipatrice, ma spero non sostitutiva, dei finanziamenti statali. E cio’ ci consentirebbe di dare avvio al primo stralcio della piattaforma logistica consentendo all’Autorita’ Portuale di indire la gara, salvo poi predisporre ulteriori passi per il finanziamento della seconda parte. Ma la prima parte – ha ribadito – puo’ procedere sin d’ora perche’ e’ uno stralcio funzionale di tutta quanta la piattaforma logistica”

Lascia un Commento

News