scritto da | on , | 6 commenti

Il magazzino come tutti gli altri luoghi di lavoro è soggetto alle norme sulla sicurezza, in questo post vedremo le normative che riguardano più da vicino il magazzino e le operazioni che si svolgono al suo interno.
Possiamo suddividere le norme della sicurezza in tre aree:
Immagazzinamento: Le norme legate ai sistemi di stoccaggio riguardanti l’ambiente (Pavimentazione, scaffalature, spazi), l’organizzazione (procedure, gli aspetti tecnici) ed infine le norme comportamentali ovvero legate alla modalità di lavoro degli operatori.
La movimentazione dei carichi: le azioni svolte dal personale allo scopo di spostare una massa, in questo caso le norme indicano i limiti di peso, l’ingombro, la stabilità del carico e la distanza dell’oggetto a seconda che la movimentazione avvenga manualmente o  con strumenti meccanici.
I mezzi di trasporto: Le norme legate ai mezzi di movimentazione che sono guidati dal personale e riguardano le verifiche prima della guida, le procedure di guida e le procedure di carico e scarico.
Tali regole rappresentano dei vincoli nella gestione del magazzino che bisogna tener presente nella progettazione del layout e dei processi logistici, tali norme influenzano la velocità ed il costo dei flussi logistici, ma il loro rispetto mette l’impresa al riparo da eventi dannosi. È importante che si tenga conto di questa normativa nel definire le procedure in quanto a volte si rischia di definire procedure che funzionano solo sulla carta che non possono poi essere applicate.

6 commenti

  1. paolo
  2. admin
  3. giuseppe
  4. admin
  5. roberto
  6. Gian Paolo Calzolaro

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento

News