scritto da | on | Nessun commento

Periodicamente è necessario verificare in che modo siano ubicate le merci in magazzino in modo da ottimizzare tale ubicazione, ad esempio è più conveniente riporre i codici con più basso tasso di rotazione nei ripiani più alti degli scaffali o raggruppare in unica area i codici più obsoleti.
Per procedere a questa analisi è necessario costruire una tabella con le seguenti informazioni
Codice, Categoria, Indice rotazione, Data ultimo prelievo, Area, Corsia, Scaffale e ripiano. A partire da queste informazioni possiamo costruire una mappa del magazzino e colorare le aree in base alla categoria degli articoli, l’indice di rotazione o la data dell’ultimo prelievo od al numero di codici presenti. Nel caso di una mappa bidimensionale perdiamo l’informazione sui ripiani pertanto è necessario calcolare un media per l’indice di rotazione, o il valore massimo/minimo a seconda delle analisi che andiamo a compiere. Per la rappresentazione in due dimensioni possiamo utilizzare un foglio excel per rappresentare il nostro magazzino assegnando ad ogni cella uno scaffale ed utilizzando la formattazione condizionale per colorare le aree del magazzino. A questo scopo è necessario utilizzare la versione 2007 di excel per la quale questa funzione è notevolmente potenziata, in modo particolare utilizzeremo l’opzione scala di colori indicando il valore minimo e massimo in modo da visualizzare come è distribuito l’indice di rotazione. È possibile una rappresentazione in tre dimensioni e maggiormente precisa ma per questa soluzione dovremmo avvalerci di componenti aggiuntivi per creare grafici come ad esempio JFreeChart un componente open source che permette di creare grafici di differenti tipologie.

Mappatura magazzino

Mappatura magazzino

Lascia un Commento

News