scritto da | on | Nessun commento

Il project management si occupa della gestione ottimale dei progetti ovvero quelle attività non di routine finalizzate al raggiungimento di determinati obiettivi. La logistica è fatta principalmente di attività di routine o meglio di processi che si svolgono più o meno alla stessa maniera, ma anche all’interno della gestione della logistica si presenta la necessità di gestire dei progetti come, la creazione di un nuovo magazzino, l’ampliamento di un magazzino esistente, l’acquisizione di un magazzino automatico, l’introduzione della radio frequenza, la gestione di una nuova area geografica da servire, l’acquisizione di nuovi subfornitori o l’inventario di fine anno. Molto spesso capita di trovarsi di fronte a tanti piccoli progetti, di breve durata e che coinvolgono poche persone, questo soprattutto in un ottica di miglioramento continuo dei processi logistici. La gestione di un grande progetto sicuramente beneficia dall’utilizzo delle tecniche di project management, ma altrettanto utile risulta essere nel caso di piccoli progetti numerosi, in questo caso si parla di ambiente multi progetto. Anche le PMI possono trarre dei vantaggi utilizzando le tecniche di project management in modo da razionalizzare l’attività di progetto e tenerla sotto controllo. In modo particolare possiamo semplificare per le PMI la gestione dei progetti attraverso quattro elementi:

  1. Attività: L’insieme di operazioni da svolgere per poter realizzare l’obiettivo del progetto
  2. Tempi: Quando si svolgono le attività e quanto durano
  3. Persone: Chi sono le persone che svolgono le attività e di quali competenze hanno bisogno
  4. Costi: Di quali risorse hanno bisogno le attività e quanto costano.

Anche per la gestione di progetti semplici ci possono essere di aiuto per razionalizzare il tutto dei software alcuni dei quali opensource come ad esempio http://www.koffice.org/kplato/ o http://www.ganttproject.biz/ .

Lascia un Commento

News