scritto da | on | Nessun commento

L’Interporto di Bologna e Cna Bologna si alleano per potenziare la rete di sinergie territoriali e per offrire al sistema economico produttivo locale una gamma di servizi logistici ad alto valore aggiunto. Favorire l’insediamento all’Interporto di nuove aziende logistiche, migliorare il sistema del trasporto merci a Bologna anche potenziando il van-sharing, mettere a disposizione le strutture dell’Interporto ad aziende dell’e-commerce e della comunicazione visiva; sono questi alcuni punti dell’accordo che viene siglato questa mattina tra l’infrastruttura bolognese e Cna Bologna, un’alleanza forte tra la società interportuale e il mondo della piccola e media impresa bolognese. Con un obiettivo comune: sviluppare un vero e proprio distretto della logistica a Bologna, che la faccia diventare una delle capitali europee in questo settore. Sfruttando le potenzialità dell’Interporto di Bologna, considerato il quarto in Europa per importanza;creando un’alleanza forte col mondo delle piccole imprese che  caratterizza l’economia del nostro territorio e tra queste anche quelle del trasporto merci, delle quali 1300 sono associate a Cna in provincia di Bologna.
“Bologna è tra le province più dinamiche dal punto di vista produttivo d’Italia, è quindi opportuno che la stessa disponga di una piattaforma logistica adeguata, qual è l’Interporto di Bologna, le cui potenzialità rimangono in parte ancora inesplorate” spiega Alessandro Ricci, presidente di Interporto Bologna Spa.
“Promuovere e sviluppare le attività di logistica a Bologna – spiega Tiziano Girotti, presidente di Cna Bologna – può essere un’importante risposta alla crisi che ha colpito anche il nostro territorio. Le imprese del manifatturiero hanno capito che servono innovazioni per reagire alla crisi: nuove modalità di distribuzione e approvvigionamento delle merci sono una risposta efficace. Per Cna è decisivo favorire la competitività delle imprese bolognesi che, utilizzando le strutture dell’Interporto, possono con più facilità collegarsi con l’Europa. Con la logistica insomma Bologna può essere ancora più al centro dell’Europa”.
Sono numerosi i punti previsti dall’accordo tra l’Interporto e Cna. Sul fronte del trasporto delle merci, l’impegno è duplice: organizzare nuovi servizi collettivi per le aziende che hanno sede nelle zone industriali e negli insediamenti produttivi bolognesi utilizzando l’Interporto come una vera e propria base logistica; razionalizzare e ottimizzare il trasporto delle merci nelle aree urbane delle province di Bologna potenziando e utilizzando il servizio di distribuzione urbana, van-sharing, che per la distribuzione della merce al cliente finale utilizza mezzi di trasporto piccoli e a basso impatto ambientale.
La partnership prevede inoltre di individuare tra gli associati CNA imprese in grado di fornire servizi agli utenti dell’Interporto: aziende di autoriparazione in grado di fornire un pronto intervento di manutenzione ai mezzi di trasporto 24 ore su 24 o aziende che possono offrire servizi di ristorazione e catering.
Interporto a sua volta offrirà agli associati Cna alcuni suoi servizi accessori (es. erogazione carburante, fornitura di materiali inerti) mediante la definizione di convenzioni ad hoc.

Lascia un Commento

News