scritto da | on | Nessun commento

La necessità di realizzare un nuovo magazzino, può derivare dall’ampliamento del volume dell’attività aziendale, per la necessità di sostituire il magazzino esistente con uno più efficiente o per aggiungere uno nuovo nodo ad una supply chain, la creazione di un nuovo magazzino non è necessariamente collegato ad un aumento del livello delle scorte ma potrebbe essere collegato con l’aumento del numero dei codici gestiti. Il progetto di un nuovo magazzino richiede una fase di analisi per evidenziare le esigenze, i vincoli e le opportunità, successivamente verranno illustrate le soluzioni tecniche e la loro valutazione economico gestionale. Nella fase di analisi è necessario reperire informazioni in relazione a:
Caratteristiche generali e del prodotto: Densità, durabilità, deperibilità, esigenze di climatizzazione, tossicità del prodotto, ubicazione dei nodi della supply chain e sue possibili evoluzioni, descrizione dei macro flussi di materiali e delle informazioni.
Unità di carico: Tipo e dimensioni dei pallet, dimensioni dell’unità di carico, dimensione e peso dei colli, numero dei colli per pallet, sovrapponibilità dei cartoni e/o pallet.
Potenzialità ricettiva: numero voci a magazzino, giacenza minima, media e massima per codice, potenzialità ricettiva richiesta per le diverse classi a differente indice di rotazione, previsioni di inserimento/eliminazione di articoli.
Picking: caratteristiche degli ordini, prelievi/giorno, incidenza dei prelievi frazionai, colli per ordine.
Entità dei flussi di materiali: Indice di rotazione delle voci in magazzino, dimensioni e frequenza dei lotti in arrivo, medie e punte massime del flusso complessivo giornaliero dei materiali.
Ricevimento merci: Numero medio e massimo di unità di carico in arrivo al giorno, controlli e collaudi in accettazione, incidenza delle operazioni di ripallettizazione, tipologia automezzi in arrivo, frequenza di arrivo dei mezzi.
Spedizione: Tipo unità di carico usate per la spedizione, numero medio e massimo di unità di carico spedite nell’unità di tempo, dimensione e portata automezzi, ripartizione degli ordini per classi dimensionali, ripartizione carichi completi / carichi misti, incidenza operazioni di pallettizzazione ed imballaggio, tipologia di imballaggi.
Servizi ausiliari: Uffici, magazzino imballi, pesature aree per carrelli.
Nella fase successiva andranno descritte le diverse soluzioni adottate in relazione alla struttura edilizia, al layout, ai sistemi di stoccaggio, ai sistemi di movimentazione ed agli impianti. Solitamente le soluzioni alternative si presenteranno per quanto riguarda il layout ed sistemi di stoccaggio e movimentazione, difficilmente si valuteranno alternative in merito alla struttura edilizia a meno che non si presentino alternative in merito alla scelta dell’ubicazione del magazzino ma solitamente questa decisione è presa in processo di pianificazione precedente. Infine andranno indicate le valutazioni economico gestionali per le diverse alternative ed un cronogramma delle attività da realizzare.

ALLEGATI

Template Relazione Progetto nuovo magazzino
Titolo: Template Relazione Progetto nuovo magazzino (0 click)
Etichetta:
Filename: template-relazione-progrtto-nuovo-magazzino.docx
Dimensione: 54 kB

Lascia un Commento

News