scritto da | on | Nessun commento

La progettazione degli imballaggi dal punto di vista logistico significa affrontare e risolvere cinque tipi di problemi:

  • Dimensioni
  • Protezione del prodotto
  • Maneggiabilità degli imballi
  • Informazioni sugli imballi
  • Confezionamento degli imballi

La scelta delle dimensioni delle unità di carico raffigura uno dei momenti fondamentali della progettazione di tutto il ciclo logistico, tale scelta deve tener conto degli aspetti fisici del ciclo (movimentazione, stoccaggio, trasporto) ma anche elementi legati ai problemi produttivi e quelli relativi alla svolgimento degli ordini e delle consegne.
Gli imballi vanno progettato in modo da assicurare la protezione del prodotto lungo tutta la supply chain, in modo particolare l’imballo deve garantire che il prodotto giunga con le stesse caratteristiche qualitative al cliente riuscendo a resistere a diverse sollecitazioni. Le principali sollecitazione a deve rispondere l’imballaggio sono meccaniche (flessione, urti, cadute, vibrazioni,tagli), climatiche (variazioni di temperatura, umidità e bagnamenti) e di vario genere a seconda di come sia configurata la supply chain (fenomeni biologici, infiltrazione sostanze dannose, assorbimento odori)
Gli imballi devono poi essere progettati per essere facilmente maneggiati e devono riportare tutta una serie di informazioni per il corretto maneggio, per la spedizione e per l’utilizzo del prodotto. Infine nella progettazione degli imballaggi bisogna tener conto le operazioni di confezionamento dei prodotti in modo tale che questa operazione sia la più economica ed efficiente possibile.

Lascia un Commento

News