scritto da | on | Nessun commento

Abbiamo visto in un post precedente che è possibile classificare i fornitori in diverse categorie al fine di valutarli, in modo particolare in questo post vedremo una procedura da seguire nel caso il nostro fornitore sia un fornitore abituale per il quale dobbiamo verificare che le sue prestazioni non scendano sotto i livelli previsti. In modo particolare la procedura serve a valutare il fornitore dal punto di vista logistico. È da notare che tale procedura di valutazione non può prescindere dalla presenza di un sistema gestionale in quanto è necessario rilevare dei dati per poter effettuare la valutazione. Se consideriamo che tale procedura viene effettuata con frequenza mensile possiamo individuare le seguenti fasi:

  1. estrazione dei dati dal gestionale
  2. calcolo degli indicatori
  3. valutazione del trend degli indicatori
  4. individuazione degli eventuali fornitori da sospendere

Nella prima fase provvediamo ad estrarre i dati dal nostro gestionale ed ad integrali con eventuali altri applicativi in modo da ottenere i dati necessari per il calcolo degli indicatori, bisogna pertanto estrarre dalle tabelle degli ordini e delle consegne le seguenti informazioni:
FORNITORE, CODICE, DATA ORDINE, DATA CONSEGNA CONFERMATA, DATA CONSEGNA EFFETTIVA, DIFFERNZA TRA DDT e ORDINE, DIFFERENZA TRA DDT E CODICE FISICO, PRODOTTO DANNEGGIATO, PRODOTTO SENZA ETICHETTA.
Non sempre queste informazioni saranno presenti nel gestionale, pertanto potrebbe essere utile richiedere una personalizzazione, oppure utilizzare un database esterno al gestionale soprattutto per registrare informazioni in merito alla correttezza delle consegne e delle loro documentazioni (Nel caso il gestionale non fosse personalizzabile o fosse troppo oneroso farlo è possibile fare ricorso ad Access per integrare i dati mancanti, infatti creando delle tabelle collegate in Access è possibile ricavare i dati dal gestionale relativi agli ordini ed ai documenti di trasporto, a questo punto quando il personale dell’ufficio accettazione una volta caricato a gestionale il DDT potrà estrarre i dati dal gestionale del DDT appena caricato ed indicare eventuali differenza tra DDT ed ordine, tra DDT e quanto fisicamente riscontrato e la presenza di codici danneggiati). Una volta estratti tutti i dati verranno calcolati gli indicatori per ogni fornitore e valutati in base al loro andamento nel tempo a questo punto potranno essere individuati i fornitori che dal punto di vista logistico sarebbe bene sospendere.

Lascia un Commento

News