Six sigma

mag
2011
03

scritto da | on , | Nessun commento

Six Sigma è una procedura strutturata in modo chiaro, che supporta lo sviluppo e l’offerta di prodotti e servizi ottimali, ossia praticamente perfetti, queste sono le finalità per cui è stata creata questa metodologia in Motorola. Il concetto centrale sta nella determinazione del numero di errori nei processi e nella successiva eliminazione sistematica di questi errori, e quindi nel raggiungimento di risultati praticamente perfetti. Per raggiungere la qualità Six Sigma, un processo non deve presentare più di 3,4 errori su un milione di possibilità di errore. Un “errore Six Sigma” è uno scostamento qualsiasi dalle indicazioni del cliente. I processi principali devono svolgersi quindi praticamente senza errori. il Six Sigma integra la qualità nei processi e nelle funzioni aziendali piuttosto che mantenerla come entità separata. L’idea che il Six Sigma sia un approccio tipico della funzione Qualità è profondamente sbagliata. Il Direttore della Qualità non ha il compito di seguire il programma Six Sigma all’interno dell’intera azienda.  Il programma Six Sigma presuppone il coinvolgimento e supporto del management. È fondamentale che la direzione dell’azienda metta la qualità come priorità al primo posto. Nelle implementazioni di maggior successo, l’applicazione del Six Sigma è stata estesa all’intera azienda; sarebbe stato un errore limitare l’implementazione ad alcune funzioni rilevanti . Il Six Sigma si focalizza su obiettivi specifici, numericamente misurabili. Spesso viene coinvolta la direzione finanziaria, con il compito di valicare i saving realizzati nei vari progetti di miglioramento.  La struttura organizzativa del Six Sigma è basata su ruoli precisi è fondamentale attingere ai migliori talenti dell’azienda e utilizzare i risultati conseguiti all’interno del progetto Six Sigma come criterio alla base degli avanzamenti di carriera.

Lascia un Commento

News