scritto da | on | Nessun commento

All’interno di una supply chain ci sono diversi nodi che lavorano affinché venga generato valore per il cliente, e come in ogni rete questi nodi sono legati da relazioni che all’interno della supply chain possono oscillare tra due situazioni opposte:

  • Transazionali
  • Partnership

Nella prima situazione la relazione è determinata unicamente dalla transazione economica compro /vendo un prodotto/servizio, mentre nel secondo caso la relazione si spinge oltre ad arriva a condividere informazioni economiche, a progettare insieme un prodotto, a  realizzare investimenti in comune, chiaramente dalla prima alla seconda situazione ci sono tante situazione intermedie in cui varia l’intensità della relazione.

Una azienda attiverà con gli altri nodi della supply chain diverse tipologie di relazioni e non una sola, ed all’interno della supply chain ci sarà una azienda che avrà il compito di governare queste relazioni, in realtà in reti molto complesse è possibile che vi siano più nodi decisionali che governano la supply chain.

Le piccole imprese non rimane schiacciata da questa rete di relazioni se riesce ad attivare le giuste tipologie di relazioni in base ai nodi della rete in cui viene in contattato, pertanto non bisogna sottovalutare le possibilità che offre la supply chain limitandosi a fare il proprio lavoro e gestendo unicamente le relazioni in maniera transazionale (mi limito a vendere il mio prodotto/servizio) ma è necessario individuare nodi con cui è possibile stringere relazioni di partnership.

Lascia un Commento

News