Make or Buy

dic
2011
08

scritto da | on , , | Nessun commento

Il concetto di “make or buy” è un concetto classico dell’economia aziendale e fa riferimento al fatto che l’impresa si trova sempre di fronte alla scelta “make (svolgere direttamente una data fase) or buy (acquistare sul mercato il “risultato” di quella fase, ovvero un certo bene o un certo servizio)”: è chiaro che è questo tipo di scelta determina il livello di integrazione verticale del sistema operativo dell’impresa stessa.

Chiaramente quando si opta per il “make” lo si fa generalmente per avere un controllo diretto sul know-how e sul processo di creazione del valore ed è ovvio che comporti degli investimenti diretti nella struttura operativa.

La scelta di make or buy può essere estesa a qualsiasi attività aziendale ad esempio nel caso dei problemi logistici avremo diversi casi di questo tipo, come ad esempio la decisione tra affidare a terzi il trasporto oppure utilizzare automezzi propri, costruire un nuovo magazzino oppure affittare lo spazio in un polo logistico, utilizzare magazzinieri propri o affidarsi ad una cooperativa. In tutti questi casi siamo di fronte ad una scelta di make or buy che possiamo tradurre matematicamente in una formula che considera i costi delle due scelte e li confronta in base al volume delle attività da svolgere individuando un punto di rottura al di sopra del quale conviene una scelta più tosto che un’altra.

In pratica per risolvere la scelta di make or buy bisogna raccogliere i dati relativi alle due scelte ai loro costi ed al volume di attività e poi costruire un modello in foglio elettronico per determinare il punto di rottura ed in base al volume previsto di attività effettuare una scelta di make or buy, è opportuno costruire il modello tenendo conto anche del metodo montecarlo per valutare situazioni in condizioni d’incertezza.

Lascia un Commento

News