scritto da | on , , | Nessun commento

Il sistema logistico aziendale fortunatamente non è un sistema chiuso ma dialoga costantemente con altri sistemi che possono essere fondamentalmente raggruppati in due tipi: cliente e fornitori. Poiché anche i clienti ed i fornitori hanno un loro sistema logistico è necessario fare in modo che i due sistemi dialoghino tra loro tramite delle interfacce. Un’interfaccia è un dispositivo che mette in comunicazione due sistemi differenti, pertanto deve essere costruita in modo da favorire il passaggio di informazioni e materiali tra un sistema ed un altro.

L’interfaccia clienti – fornitori è costituita da diversi elementi sia informativi che fisici come ad esempio l’ordine, il documento di trasporto, la banchina di carico e scarico, l’unità di carico, è necessario quindi identificare quali sono questi elementi che fanno parte dell’interfaccia e realizzare una strategia di coordinamento per favorire la realizzazione di una interfaccia semplice, robusta e flessibile, inoltre l’interfaccia deve essere sicura ovvero non deve permettere l’ingresso o l’uscita dal sistema di elementi non autorizzati (ad esempio non devono uscire dal sistema informazioni riservate, come potrebbero essere i prezzi oppure non dovrebbero entrare nel sistema informazioni errare, ad esempio quantità anomale in un ordine).

È molto importante che le interfacce siano ben progettate soprattutto se vi è un elevato volume di attività tra i diversi sistemi ( ad esempio se mensilmente vengono inviate 5000 righe d’ordine ai fornitori è necessario che gli operatori che presidiano questa interfaccia abbiamo tutti gli strumenti per rendere il flusso di dati e  di informazioni agevole e veloce).

Lascia un Commento

News