scritto da | on , | Nessun commento

In diversi post abbiamo visto come sia fondamentale per sopravvivere alla turbolenza dei mercati attuali avere una supply chain snella, in questo post vorrei presentarvi una interessante analogia (elaborata dalla società 2think) tra la supply chain snella e d il sistema di controllo del traffico aereo, nella misura in cui cerca di garantire continuamente visibilità e controllo in tempo reale a tutti gli elementi della rete.

Diversamente non si riuscirebbe a spiegare come i più trafficati aeroporti riescano a gestire quotidianamente migliaia di decolli e atterraggi. A tutti i velivoli viene attribuito un numero identificativo, che appare su una mappa radar. Gli aerei che si avvicinano ad un aeroporto vengono identificati dal radar e contattati via radio. La torre di controllo posiziona l’aeromobile  precisamente in un sentiero di atterraggio di cui assume il coordinamento. Il radar individua anche i minimi aggiustamenti da effettuare che vengono subito comunicati ai piloti dell’aero.

Se confrontiamo questo processo con le modalità con cui vengono coordinate quasi tutte le supply chain possiamo constatare come le informazioni vengono rilevate solo a scadenze periodiche ed i programmi vengono di conseguenza nuovamente adeguati. È come se l’aeroporto operasse con una immagine radar aggiornata una volta al giorno, sarebbe impossibile coordinare i voli e consentire decolli ed atterraggi ogni due minuti, in questa situazione o la sicurezza sarebbe fortemente ridotta oppure sarebbe fortemente ridotta la produttività.

La maggior parte delle supply chain opera con una istantanea quotidiana elaborata dal sistema ERP ( a volte con istantanee settimanali) con evidenti rischi di collisioni (fuori di metafora, scorte elevate, magazzino obsoleto, ritardi di consegne). Per far fronte a questa situazione è disponibile la tecnologia che rende possibile operare come in una torre di controllo, in alcuni casi questa tecnologia ha anche un costo ridotto, il passo che bisogna fare è quello di operare il cambiamento nella rete attraverso una adeguata formazione.

La tua supply chain ha il radar attivato o ogni giorno rischiate la collisione ?

Lascia un Commento

News