scritto da | on , , | Nessun commento

Chi lo avrebbe mai detto che l’MRP potrebbe innervosirsi ? Io pensavo che fosse un tipo tranquillo, in realtà lui è abbastanza sereno, ma nella realtà operativa quotidiana agiscono diversi fattori che vanno a disturbare il sistema, causando nervosismo nell’MRP e problemi gastrici ai responsabili della logistica. La cancellazione di un ordine cliente, il ritardo di consegna di un fornitore sono tutti fattori che vanno gestiti ripianificando l’MRP causando alcuni problemi come ritardi o accumuli di scorte.

Come fare quindi a non irritare l’MRP e far dormire sonni tranquilli al responsabile della logistica ? Possiamo agire tramite due azioni:

  1. Aumentare l’accuratezza dei dati
  2. Monitorare i fattori ambientali

Aumentare l’accuratezza dei dati: Un primo elemento da considerare è il lead Time che viene considerato costate dal sistema, ma in realtà non lo è pertanto è necessario aggiornarlo periodicamente in modo che sia più affidabile possibile. Poi è necessarie lavorare su tutti i dati che vengono considerati come input per l’algoritmo MRP come ad esempio le giacenze o le distinte base, in modo tale che sistema fisico ed informativo siano allineati, se nel sistema ci sono dati sporchi il risultato non sarà di certo pulito.

Monitorare i fattori ambientali: All’interno del sistema MRP vi sono dei parametri decisionali (come ad esempio le politiche di riordino) che dipendono da scelte discrezionali di chi gestisce il sistema. Tali scelte si basano su particolari condizioni ambientali che hanno portato il gestore del sistema ad individuare il parametro ottimo (ad esempio il livello della scorta di sicurezza). Se però le condizioni ambientali cambiano le decisioni prese devono essere riviste (ad esempio abbiamo stabilito un livello di scorta di sicurezza basso in quanto il mercato presentava caratteristiche si stabilità, poi è intervenuto un fattore nuovo ed imprevisto ed il mercato è diventato instabile), non è detto che non vadano più bene ma è necessario monitorare quegli elementi che se cambiano rendono la scelta fatta non ottimale.

L’MRP della vostra azienda è sereno oppure ha bisogno di un Malox ?

Lascia un Commento

News