scritto da | on , , | Nessun commento

Il social shopping è un fenomeno recente della rete ma come tutti i fenomeni di internet affonda le radici in vecchie pratiche commerciali rafforzate dalla mezzo informatico. Il social shopping non è altro che il caro è vecchio gruppo d’acquisto ovvero più consumatori si uniscono per acquistare grandi quantità a prezzi migliori. Questo è quello che fanno siti come groupon o groupalia, capovolgendo però la situazione, ovvero in questo caso è il venditore che offre della merce ad un prezzo scontato se viene acquistato da un numero minimo di acquirenti.

Perché tale pratica possa essere conveniente è necessario che chi vende conosca la struttura dei costi dei suoi prodotti diversamente si rischia di sostenere costi eccessi e di perdere dei clienti.

Quando si effettua un’operazione di social shopping è bene tener presente che si opera in perdita ovvero non vengono coperti tutti i costi sostenuti questo allo scopo di far conoscere il nostro prodotto e quindi in questo caso si il minor guadagno viene considerato come costo pubblicitario che bisogna confrontare con altri strumenti pubblicitari. Altro scopo di questa operazione è quella di ridurre le scorte presenti in magazzino di articoli obsoleti ma che comunque potrebbero essere rivenduti.

Nel caso si utilizzi il social shopping per ridurre le scorte in magazzino è bene tener presente le seguenti considerazioni:

Valore della merce in magazzino: Per valutare l’operazione bisogna considerare di coprire almeno il costo diretto della merce, trattandosi di materiale che difficilmente riusciremmo a piazzare a prezzo che copre il costo pieno. A questo costo è possibile associare il costo specifico del lotto di acquisto o di produzione quando si decide di spezzare la vendita in più lotti.

Quantità della merce in magazzino: è bene valutare quale potrebbe essere la quantità potenzialmente domandata con il prezzo scontato e valutare se questa sia compatibile con le scorte presenti in magazzino e nel caso si dovesse superare questa quantità quale sarebbe il costo da sostenere per approvvigionarsi nuovamente delle merce.

Costi di spedizioni: Vanno considerati nei costi da coprire con il prezzo scontato in quanto potrebbero essere molto elevati in quanto si tratta di piccoli lotti spediti in più punti. Un modo per ridurre e prevedere meglio la loro entità è quello di circoscrivere l’offerta ad una determinata area geografica.

Lascia un Commento

News