scritto da | on , , | Nessun commento

Le imprese che utilizzano un canale di vendita sia tradizionale che ecommerce hanno la problematica di gestire il magazzino per entrambi i canali. Per tale problematica esistono diverse possibili soluzioni. Fondamentalmente si ha possibilità di gestire un magazzino unico o due magazzini separati.

Nel caso del magazzino unico si ha una migliore gestione delle scorte ed un livello più basso di magazzino ma si ha l’esigenza che le informazioni siano sincronizzate altrimenti si corre il rischio di vendere merce che non è più presente in magazzino. La sincronizzazione completa si ha quando il gestionale ed il software ecommerce accedono alla stessa base dati, ma questo non sempre è possibile in quanto solitamente i due software sono diversi e utilizzano basi dati differenti pertanto è necessario procedere periodicamente ad un scambio dati tra i due software, le frequenza dipende dal numero di articoli trattati e dal numero delle ordinazioni, maggiori sono e più alta deve essere le frequenza di aggiornamento.

Nel caso di due magazzini separati si corre il rischio di avere della merce invenduta in quanto non disponibile per un determinato canale, in questo caso è importante impostare degli avvisi per il sotto scorta in modo da trasferire tempestivamente la giacenza da un magazzino ad un altro. La prima soluzione è quella più dispendiosa da attuare dal punto di vista del sistema informativo ma è quella che consente di ridurre le scorte e migliorare le performance aziendali, pertanto in fase di valutazione della piattaforma ecommerce è fondamentale valutare quali siano i costi per tenere sincronizzati il gestionale con l’ecommerce.

Lascia un Commento

News