Arduino

giu
2013
04

scritto da | on , | Nessun commento

Possiamo definire Arduino come una scheda elettronica “general purpose” in grado di fare una miriade di applicazioni elettroniche. Sviluppata presso l’Interaction Design Institute  fondato da Olivetti e Telecom Italia, può considerarsi di nazionalità italiana anche per via di alcuni membri del gruppo di ricerca che ha costruito il progetto.

E’ una scheda Open Source,  nel senso che lo schema per la sua costruzione è libero e reperibile sul sito stesso di Arduino, e quindi la scheda elettronica può essere tranquillamente costruita in casa dopo aver reperito i pezzi necessari, oppure comprarla alla modica cifra di 25€.

Grazie ad Arduino è possibile realizzare velocemente e semplicemente prototipi di applicazioni elettroniche programmando in maniera semplice il suo microprocessore grazie ad un apposito linguaggio, inoltre esistono centinaia di tutorial e progetti già realizzati per cui anche un bambino è in grado di realizzare un progetto elettronico. La sua ulteriore diffusione potrebbe contribuire a una rivoluzione nel modo di fabbricare oggetti favorendo la realizzazione dell’Internet delle cose e dare un impulso alla terza rivoluzione industriale, che secondo Massimo Banzi, uno dei fondatori dell’azienda, sarà abilitata dalla diffusione dell’hardware open source e dai maker, i nuovi artigiani digitali che vogliono rivoluzionare l’attuale modo di produrre  anche  grazie alle stampanti 3D. In ambito logistico si aprono possibilità per la riduzione dei costi delle tecnologie come RFID e NFC.

Lascia un Commento

News