scritto da | on , , | Nessun commento

Un sito e-commerce consente di sfruttare i vantaggi di un modello a coda lunga anche per beni non digitali, un sito e-commerce come un supermercato consente di aggregare più prodotti anche appartenenti a nicchie come ad esempio fa E-bay. Per poter sfruttare al meglio questa caratteristica è necessario organizzare in maniera corretta le categorie merceologiche del proprio negozio online.

Purtroppo spesso si commette l’errore di ribaltare le categorie del negozio fisico su quello online perdendo un fondamentale vantaggio ovvero la possibilità che un prodotto online possa essere inserito contemporaneamente in più categorie, mentre in un negozio fisico può stare in un solo scaffale.

Creare un buona varietà di categorie ed inserire uno stesso prodotto in più categorie consente di venire incontro ai differenti percorsi di ricerca che un consumatore può fare per ricercare un determinato prodotto, e che a volte possono essere molto differenti tra loro (se cerco le mozzarelle di bufala, potrei cercarle come formaggio, come prodotto tipico, come secondo piatto o secondo altri criteri).

I principali sistemi e-commerce supportano la creazione di molteplici livelli di categorie e la possibilità di inserire uno stesso prodotto in differenti categorie. È opportuno che queste categorie coesistono con altre categorie di classificazione dei prodotti, ad esempio per gli acquisti o per le statistiche di vendita, o categorie logistiche che consentono organizzare il magazzino in base alle diverse esigenze di stoccaggio di prodotto. Un buon sistema informativo dovrebbe consentire la gestione di diverse tipologie di categorie e permetterne l’integrazione con il sistema e-commerce.

Lascia un Commento

News