fbpx

Il profit management della ristorazione. Massimizzare i profitti integrando alle tecniche di revenue il cost controlling

Per gestire con successo qualunque attività ristorativa è fondamentale mettere in connessione tra loro, e nella giusta prospettiva, costi e ricavi; tuttavia, questa regola basilare si traduce nella prassi in un costante e puntuale lavoro di Profit management non sempre semplice…

Da un lato, infatti, per ottenere dati precisi e immediati sull’andamento delle spese, occorre attuare operazioni di Cost controlling, ricorrendo a indici di performance e di costo dei piatti, incidenze percentuali delle materie prime e loro rapporto con le altre voci di costo; dall’altro, per monitorare i volumi dei ricavi e dell’occupazione, occorre impostare un Revenue management che utilizzi indici sulle vendite e valutazioni sul pricing.

È facile capire, quindi, come per l’imprenditore o il manager sia centrale padroneggiare dati e numeri della propria attività. Ecco perché questo testo offre un’analisi di tutti i passi in cui si nascondono le insidie maggiori: dall’apertura al business plan, dal piano marketing alla scelta e gestione dei fornitori e dell’inventario, alle tecniche di vendita.

Uno strumento utilissimo per tutti coloro che, in modo trasversale, si occupano di gestione di un’attività ristorativa o che operano nel mondo dell’ospitalità.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli collegati

Quali piatti nel mio menù

Quali piatti inserire nel proprio menù? Vediamo attraverso una semplice metodologia come classificare i diversi piatti e quali strategie utilizzare. Presupposto per l’applicazione di questo

leggi

Una supply chain solida

Poiché la progettazione della supply chain non è una attività frequente, molte persone non hanno familiarità esso. Ma, quando è fatto bene, il potenziale risparmio

leggi