scritto da | on , , | Nessun commento

Il miglior modo per controllare le attività dell’azienda è consiste nel creare liste che estraggono dati dal database aziendale. In tal modo i dati possono essere comparati, verificati, analizzati. Questo tipo di stampe sono chiamate report. Per creare report che estraggono dati da un database è necessario utilizzare strumenti appositi. Sul mercato sono presenti diverse applicazioni che permettono di estrarre, visualizzare e stampare dati estratti da un database. Ogni applicazione ha una propria interfaccia grafica che l’utente utilizza per creare report. Il maggior problema di questo tipo di strumenti è che non sono integrati nell’ERP che si utilizza tutti i giorni.

Pertanto un punto da valutare nella selezione di un sistema ERP è la presenza di uno strumento in grado di  creare report di complessità variabile, in modo semplice ed intuitivo, utilizzando formalismi relazionali per descrivere il database, definire eventi per trattare i dati estratti e attraverso un approccio orientato agli oggetti definire la composizione grafica dei report stessi.

È importante quindi che gli utenti siano in grado di creare facilmente i propri report, dopo adeguata formazione, onde evitare che per ogni piccola variazione sia necessario l’intervento del rivenditore del sistema ERP, anche perché nella maggior parte dei casi si tratta di piccole modifiche come aggiungere un campo o spostare alcuni elementi del report e dover attendere l’intervento per qualcosa che si risolve in pochi minuti non è davvero in ottica di lean managment.

Lascia un Commento

News