scritto da | on , , | Nessun commento

Una funzione poco nota della nuova versione di Office è il supporto per App di terze parti, che possono aggiungere nuove funzionalità ed estendere la dotazione delle già potentissime applicazioni della suite Microsoft. Le estensioni vengono gestite tramite uno store online dedicato, chiamato Office Store.

 La pagina italiana si presenta tristemente vuota: un semplice testo avvisa dell’assenza contenuti specifici per l’area geografica italiana. Basta però fare clic sul collegamento proposto per spostarsi al sito dedicato all’utenza nordamericana, che offre un elenco di estensioni più nutrito. Nell’Office Store sono disponibili App per tutte le principali applicazioni del pacchetto, gratuite e anche a pagamento. Per restringere il campo a un software specifico basta selezionare il collegamento relativo (per esempio Apps for Word) nell’elenco presente in fondo alla pagina. Vediamo come installare e utilizzare una semplice estensione per generare i codici QR, quella sorta di codici a barre bidimensionali che possono essere letti e interpretati da moltissimi dispositivi, tra cui quasi tutti gli smartphone.

Nella pagina delle App per Word cercate QR4Office, selezionatela e fate clic sul pulsante Add. Accedete con il vostro Microsoft Account e confermate la volontà di installare l’estensione facendo clic su Continue. Dopo aver completato l’operazione il browser mostra una pagina informativa che spiega come accedere alle App dai programmi di Office. Aprite Word, selezionate la scheda Inserisci nella barra multifunzione e fate clic sul pulsante App per Office. Selezionate QR4Office e fate clic sul pulsante Inserisci per aprire l’interfaccia dell’App. Nel campo in alto inserite un testo oppure un indirizzo Url da trasformare in un codice QR, regolate le opzioni (colore di sfondo e primo piano, dimensione dell’immagine) e fate clic su Insert per aggiungere l’immagine al documento di Word. QR4Office è soltanto una delle moltissime App disponibili sullo store: vi si trovano calcolatrici, dizionari, servizi di traduzione e molto altro ancora. Bisogna però sempre ricordare che le App presenti sulla versione americana dello store sono pensate per le edizioni inglesi di Office, e quindi non è detto che funzionino perfettamente con le versioni in italiano.

Lascia un Commento

News