fbpx

Creare un KPI con PowerPivot

Screenshot 2015-09-05 19.32.07

La seconda versione del plug-in per Excel PowerPivot consente la creazione di KPI, ovvero l’inserimento di indicatori di performance per avere una valutazione sintetica del fenomeno analizzato.  Consideriamo come esempio un modello di analisi degli scostamenti inventariali, in questo caso avremo come indicatore di performance lo stock accurancy, l’accuratezza inventariale calcolata come valore delle differenze inventariali sul valore di magazzino. Se ipotizziamo di avere come tabella dei fatti gli scostamenti inventariali per singolo codice e deposito, possiamo calcolare lo stock accurancy come somma dei singoli scostamenti diviso la somma contabile dei prodotti in magazzino.
Per poter inserire un kpi in un modello dati di PowerPivot è necessario prima creare una misura con la formula dell’indicatore. Per fare questo andiamo nella scheda PowerPivot e clicchiamo su nuova misura, si apre una maschera in cui selezionare una tabella su cui creare una misura, in questo caso la tabella che contiene le colonne Valore scostamento e Valore contabile, nella seconda riga inseriamo il nome della misura, in questo caso Stock Accurancy e sotto inseriamo eventualmente una descrizione dell’indicatore.
Nello spazio dove è scritto formula inseriamo la formula dell’indicatore ovvero nel nostro caso:
=sum([VALORE SCOSTAMENTO])/sum([VALORE CONTABILE])
Impostiamo come formato quello percentuale e clicchiamo su ok. A questo punto possiamo inserire il KPI, sempre nella scheda PowerPivot clicchiamo su nuovo KPI e nella maschera che compare selezioniamo la misura che abbiamo creato e come stato kpi clicchiamo su valore assoluto ed inseriamo come valore 0,05 ovvero vogliamo che il valore contabile del nostro magazzino presenti un scostamento del 5% come soglie di stato indichiamo verde se inferiore al 3% e rosso se superiore al 6%. A questo punto clicchiamo su OK ed il nostro KPI è creato ed è possibile utilizzarlo nelle tabelle pivot o se disponiamo della versione 2013 di Excel all’interno delle dashboard di PowerView.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli collegati

Grafico a cascata

L’andamento di una misura nel tempo può essere considerato anche come il succedersi di incrementi e decrementi che hanno portato a un risultato finale la

leggi

Misure addittive, semiadditive

Quando trasciniamo un campo di tipo numerico all’interno dell’area valori di una tabella pivot in Excel oppure all’interno di una visualizzazione di PowerBi in automatico

leggi

Clustering

Microsoft clustering è una tecnica di learning machine che schematizza un fenomeno in gruppi creati analizzando e caratteristiche significative che rendono determinati elementi più simili

leggi