Decision making

Gen
2016
07

scritto da | on , , | Nessun commento

TimeToDecision

Il lavoro che fondamentalmente viene svolto all’interno di una azienda è quello di prendere decisioni, prendono decisioni il magazziniere, l’operario, l’impiegato e l’amministratore delegato. Hanno una portata ed un impatto differente ma tutte le decisioni che sono prese all’interno dell’impresa determinano l’aumento o la diminuzione della probabilità di sopravvivenza dell’azienda.

L’attuale contesto in cui operano le imprese ha fatto si che le decisioni che devono essere prese oltre ed essere efficienti ed efficaci devono essere anche tempestive.

Possiamo individuare una filiera del processo decisionale che dal dato (materia prima) ci porta alla decisione (prodotto finale). In tale filiera negli ultimi anni sono stati crearti diversi strumenti che consentono la registrazione, l’immagazzinamento del dato e la sua trasformazione in informazione utile per le decisioni. Queste innovazioni hanno reso la filiera decisionale più corta e quindi consentono di prendere decisioni in maniera tempestiva.

Il processo decisionale non è fatto unicamente da dati che diventano informazioni che si traducono i possibile scelte, c’è una forte componente che è rappresentato dall’essere umano con la sua cultura, i suoi valori, le sue debolezze e poi ci sono le relazioni tra gli esseri umani che determinano la decisione.

Gli strumenti ed i dati che oggi abbiamo a disposizione sono davvero eccezionali e alla portata anche delle piccole imprese, quello che ora è necessario fare per rendere migliore il processo decisionale e quindi di fatto migliorare la probabilità di sopravvivenza dell’impresa è lavorare sul lato umano della filiera decisionale agendo sulla cultura e sulle relazioni.

Lascia un Commento

News