Retail audit

Gen
2016
19

scritto da | on , , | Nessun commento

NegozioSostenibile (640x480)

Scarica la guida per informatizzare il tuo negozio e guadagnare di più

In considerazione del fatto che il settore Retail sta vivendo una situazione competitiva sempre più pressante, la funzione Internal Audit può contribuire ad apportare una conoscenza accurata e un’analisi approfondita dei dati di store, al fine di portare valore aggiunto e partecipare al raggiungimento del vantaggio competitivo tramite:

  • il mantenimento della reputazione del marchio;
  • il monitoraggio efficace su tutti i processi di creazione del valore gestiti dalla rete di vendita;
  • il miglioramento della performance di store e produttività del personale addetto alla vendita;
  • l’attivazione di azioni di rimedio tempestive.

Perché vi si tragga massima utilità, le attività condotte dall’Internal Audit devono concentrarsi sui fattori di rischio che attengono ai processi di creazione del valore da parte della rete, con l’obiettivo di anticipare opportunità ed eventuali problematiche legate al mondo retail:

  • Performance Audit: per monitorare la performance e i valutare possibili “saving” tramite, ad esempio, analisi comparata dei KPI ecc.
  • On Site Audit: per approfondire anomalie evidenziate dal “performance audit”, svolgere ulteriori analisi volte a migliorare l’efficienza commerciale della forza vendita, e monitorare l’aderenza a requisiti / procedure aziendali
  • IT Audit: per verificare i criteri e le modalità di raccolta dei dati, la correttezza dei flussi informativi, la generazione della reportistica e la sicurezza dei dati (business intelligence).

Lascia un Commento

News