scritto da | on , | Nessun commento

Mymaps consente di creare nuove mappe su Google Maps, inserendo vari segnaposti e condividendole. In questo articolo vi presenteremo le funzioni principali di questo pratico tool. Mymaps non è altro che la precedente funzione di Google Maps ulteriormente ottimizzata. Questa ti consentirà di creare le tue mappe personali, evidenziando i luoghi d’interesse culturale o di altro tipo, di condividerle in privato o di pubblicarle nella galleria di Google Maps. Le mie mappe ti consentirà perfino di lavorare in modalità collaborativa alle mappe condivise.

Vediamo come utilizzare MyMaps per alcune analisi di geomarketing. Dopo aver creato un account google ed esserci loggati accediamo a mympas (https://www.google.com/intl/it/maps/about/mymaps/) e clicchiamo su crea nuova mappa. Diamo un nome alla mappa e al primo livello della mappa. Importiamo un file Excel con gli indirizzi dei nostri clienti e le vendite ad esempio se siamo un negozio possiamo utilizzare le informazioni ottenute tramite una fidelity card. Utilizziamo la colonna vendite per raggruppare i dati per intervalli di vendita, in questo modo potremmo ad esempio scoprire da quale zona della città provengono i clienti che acquistano di meno e concentrare ad esempio in quell’area i nostri sforzi di volantinaggio. Oltre ai dati aziendali è possibile sovrapporre altri livelli di dati come i dati demografici o il livello di reddito oppure i negozi concorrenti in modo da individuare ad esempio il posto più adatto per posizionare il nostro negozio. È possibile reperire dati geografici e demografici grazie agli open data resi disponibili dalle pubbliche amministrazioni.

Inoltre è possibile fare delle rilevazioni sul campo grazie ad un comune smartphone dotato di GPS ed importare queste informazioni sulla cartina. È possibile inoltre creare dei poligoni per raggruppare dei punti sulla mappa ed utilizzarli per successive analisi, ad esempio creare delle aree di vendita personalizzate.

Lascia un Commento

News