scritto da | on , | Nessun commento

Quando parliamo di mix strategico facciamo riferimento alla combinazione di scelte che una azienda fa in merito alla sua strategia di sopravvivenza. Spesso quando si parla di strategia si pensa ad una azienda strutturata e difficilmente si associa questo termine ad una piccola realtà commerciale. Sebbene il mix strategico di una attività commerciale non formalmente definito c’è e forse è utile anche per una piccola realtà formalizzarlo. In questo articolo andiamo a prendere in esame i principali elementi del mix strategico di un negozio.

  • Location
  • Procedure
  • Offerta commerciale
  • Prezzo e promozioni
  • Concept del punto vendita
  • Servizio clienti

Location: l’ubicazione del negozio si riferisce al collocamento in una determinata area geografica e alla tipologia di luogo

Procedure: Includono le modalità di formazione del personale impiegato nel punto vendita, la catena di controllo tra il personale e il titolare, la gestione delle operazioni

Offerta commerciale: riguarda l’ampiezza e la profondità dell’assortimento dei prodotti venduti

Prezzo e promozioni: Si riferiscono all’utilizzo di un prezzo di prestigio, competitivo o di penetrazione

Concept del punto vendita: è rappresentato da tutte le componenti fisiche, di layout e di immagine

Servizio clienti: riguarda tutti i processi di contattato da parte del negoziante con il cliente, sia in fase di pre vendita, vendita e post vendita.

Combinando insieme questi elementi si determina quello che è il mix strategico del proprio negozio, che in qualche modo deve differenziarsi dagli altri.

Lascia un Commento

News