fbpx

Data stories

Gli eventi aziendali sono azioni individuali realizzate da persone o organizzazioni durante l’esecuzione di un processo di business, quando un cliente acquista un prodotto o quando un fornitore ci consegna una materia prima essi lasciano una traccia nel sistema informativo aziendale che permette poi di raccontare quella storia attraverso il modello dimensionale. Possiamo identificare tre tipi di storie:

  • Eventi discreti
  • Eventi evolutivi
  • Eventi ricorrenti

Eventi discreti: Gli eventi discreti sono punti del tempo o storie con durata cortissima. Essi rappresentano tipicamente il livello atomico della transazione ad esempio l’acquisto di un prodotto in un negozio. Gli eventi discreti vengono completati nel momento in cui si verificano o subito dopo. In breve, si intende all’interno del ciclo di aggiornamento ETL del data warehouse, ovvero hanno terminato o raggiunto uno stato finale nel momento in cui vengono utilizzati per bi. Le storie di eventi discreti sono generalmente associate a un singolo verbo (acquisti) e a un singolo timestamp. Ci sono eccezioni ad un unico verbo, una regola di timestamp, ma perché una storia di un evento sia discreta nessuno dei suoi dettagli deve cambiare nel tempo, altrimenti si sta evolvendo.

Eventi in evoluzione: Gli eventi in evoluzione sono storie (saghe) più lunghe che possono richiedere diversi giorni, settimane o mesi per essere completate. In genere vengono caricati in un data warehouse quando iniziano le loro storie. Esempi di eventi in evoluzione includono: un cliente ordina un prodotto online e attende che venga consegnato.

Gli eventi in evoluzione rappresentano spesso una serie di eventi descritti che gli stakeholder di BI considerano le pietre miliari di un processo aziendale complesso / dispendioso in termini di tempo. Ciascuno dei verbi ordinare, consegnare e pagare può essere modellato come eventi distinti separati, ma dal punto di vista degli stakeholder le misure veramente importanti del processo di adempimento dell’ordine diventano visibili solo quando questi eventi vengono combinati per produrre una storia di eventi in evoluzione multi-verbo.

Evento ricorrente: Gli eventi ricorrenti sono storie di misurazioni periodiche che si verificano a intervalli prevedibili, ad esempio giornalieri, settimanali e mensili (periodici).

Gli eventi ricorrenti vengono generalmente utilizzati per campionare e riepilogare eventi discreti, soprattutto quando sono necessarie misure cumulative, come livelli di stock o saldi contabili, che sarebbe costoso derivare dagli eventi discreti. Ad esempio, il calcolo del saldo di un conto in qualsiasi momento richiederebbe l’aggregazione di tutte le transazioni sul conto di tutti i periodi precedenti. Gli eventi ricorrenti possono anche rappresentare eventi di misurazione del livello atomico che si verificano automaticamente su base periodica; ad esempio, la registrazione oraria delle precipitazioni nelle stazioni meteorologiche.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli collegati

PowerBI e knime

KNIME è una piattaforma di analisi dati, reportistica e integrazione. Ha anche al suo interno componenti di machine learning e data mining. La sua interfaccia

leggi

Grafico a cascata

L’andamento di una misura nel tempo può essere considerato anche come il succedersi di incrementi e decrementi che hanno portato a un risultato finale la

leggi

Misure addittive, semiadditive

Quando trasciniamo un campo di tipo numerico all’interno dell’area valori di una tabella pivot in Excel oppure all’interno di una visualizzazione di PowerBi in automatico

leggi