scritto da | on , | Nessun commento

Avete un nuovo set di dati e non sapete dove iniziare? C’è la necessità di costruire un cruscotto velocemente? Basta eseguire Quick Insights per generare interessanti visualizzazioni interattive basate sui dati. I Quick Insights possono essere eseguiti su un intero set di dati (Quick Insights) o su una piattaforma specifica del cruscotto (Scoped Insights).

La funzionalità Quick Insights si basa su un crescente insieme di algoritmi analitici avanzati sviluppati in collaborazione con Microsoft Research che per consentire a più persone di trovare intuizioni nei loro dati in modi nuovi ed intuitivi.

Vediamo come procedere. Nella scheda Datasets, selezionare le ellissi (…) e scegliere Get Insights. Power BI utilizza diversi algoritmi per cercare le tendenze nel tuo set di dati. In pochi secondi, le tue intuizioni sono pronte. Seleziona Visualizza statistiche per visualizzare le visualizzazioni. Alcuni set di dati non possono generare Quick Insights perché i dati non sono statisticamente significativi.

 Le visualizzazioni vengono visualizzate report con fino a 32 schede di ispezione separate. Ogni carta ha un grafico o un grafico più una breve descrizione.

scritto da | on , | Nessun commento

Quali piatti inserire nel proprio menù? Vediamo attraverso una semplice metodologia come classificare i diversi piatti e quali strategie utilizzare. Presupposto per l’applicazione di questo è metodo è la presenza di un sistema informativo che consente di rilevare le vendite dei nostri piatti (ad esempio possiamo utilizzare Giobby un programma online che prevede una sottoscrizione gratuita). Per ogni piatto abbiamo bisogno di due informazioni: Il numero di piatti venduti e ed il loro margine di contribuzione ovvero la differenza tra il prezzo di vendita ed il costo delle materie prime. In base a questi due parametri possiamo suddividere i piatti in quattro categorie: || Continua a leggere

scritto da | on , , | Nessun commento

CarteFedeltaLa fidelity card è la classica carta che serve per poter offrire degli sconti ai propri clienti, in realtà obiettivo della carta è quello di raccogliere informazioni precise sul comportamento d’acquisto dei clienti. In questo modo è possibile proporre ai clienti gli articoli che più possono soddisfare le loro esigenze e di conseguenza proporre un offerta commerciale che incontri il favore del mercato, riuscendo ad aumentare i ricavi.

Vediamo come gestire una fidelity card con Giobby il gestionale online che prevede un piano gratuito. Le attività da svolgere sono le seguenti: || Continua a leggere

scritto da | on , | Nessun commento

MachineLearning

A che prezzo vendere i prodotti del mio negozio? Che sconto e a chi offrirlo? Come incrementare il numero dei clienti? Che assortimento offrire? Queste insieme ad altre sono le domande che ogni buon commerciante dovrebbe porsi. Ed oggi la risposta può essere sorprendentemente precisa ed affidabile, grazie al learning machine e all’enorme quantità di dati disponibili. || Continua a leggere

scritto da | on , , | Nessun commento

La semplicità attira clienti, motiva i dipendenti, consente di avere idee migliori rispetto alla concorrenza e rende i processi più efficaci. È probabilmente lo strumento più potente nel mondo del business. Eppure, è raro che le organizzazioni siano semplici.

Ken Segall è stato il direttore creativo dell’agenzia pubblicitaria di Steve Jobs e creatore per Apple della leggendaria campagna pubblicitaria Think different e Apple è un esempio eccellente di azienda spinta dalla forza della semplicità. L’ossessione di Jobs per la semplicità non era percepibile esclusivamente nei prodotti Apple, ma anche nelle modalità con cui l’azienda si organizzava, innovava, pubblicizzava e vendeva le sue creazioni. || Continua a leggere

News