Archivio per la Categoria ‘Gestione magazzino’ Category

scritto da | on , | Nessun commento

scaffalaturaEsistono diverse tipologie di scaffalature che possono essere più o meno adatte al nostro magazzino, vediamo in questo post alcuni suggerimenti per la scelta della scaffalatura.

Innanzitutto vediamo quali sono gli elementi di una scaffalatura. I due montanti collegati tra loro formano una spalla. Generalmente essi presentano fori su tutta l’altezza per permettere l’inserimento delle traverse o dei ripiani. La distanza tra 2 fori si chiama passo di aggancio. I due principali tipi di scaffalature sono :

  • Scaffalature senza ripiani: Utilizzate in magazzino, particolarmente adatte per lo stoccaggio manuale di carichi pesanti e voluminosi o per lo stoccaggio di carichi pallettizzati.
  • Scaffalature a ripiani: Rispondono a tutte le esigenze del settore industriale. I ripiani possono essere pieni, tubolari o a griglia, e possono essere rivestiti di pannelli in agglomerato.

|| Continua a leggere

scritto da | on , | Nessun commento

data-di-scadenza

Il Termine Minimo di Conservazione è la data fino alla quale il prodotto alimentare conserva le sue proprietà specifiche in adeguate condizioni di conservazione; esso va indicato con la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro” quando la data contiene l’indicazione del giorno o con la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro la fine” negli altri casi, seguita dalla data oppure dalla indicazione del punto della confezione in cui essa figura. || Continua a leggere

Routing policy

gen
2016
27

scritto da | on , | Nessun commento

Picking

Lo scopo delle routing policy (dette anche politiche di instradamento) nel magazzino è quello di determinare la via più breve, se ci sono diverse possibilità per prelevare od ubicare il materiale. A differenza di un magazzino verticale in cui le posizioni di memoria sono avvicinati con la via più breve dal punto di stoccaggio la pianificazione di un sistema di trasporto senza conducente, per esempio, può consentire percorsi diversi per un tour. In alcuni magazzini, i trasporti con trasloelevatori offrono diverse possibilità. || Continua a leggere

scritto da | on , , | Nessun commento

Picking

In questo articolo vediamo come impostare le strategie di prelievo per generare le liste di prelievo. Possiamo considerare una strategia di prelievo come una modalità per evadere una o più richieste di prelievo. Consideriamo come richiesta di prelievo un elenco di codici da prelevare da uno o più magazzini e da spostare in una destinazione specifica (l’area spedizioni, l’area smistamento materiali, l’area destinata alla produzione o un’altra area del magazzino). || Continua a leggere

Gestione del reso

gen
2016
02

scritto da | on , , | Nessun commento

Consegna merce utbanaLe attività principali di gestione di un reso possono essere divise in quattro categorie fondamentali: i subprocessi di return avoidance e di gatekeeping, quelli di raccolta dei prodotti-ritorno presso gli utilizzatori finali, la ricezione e l’accumulo presso uno o più siti che si occupano di ispezione, valutazione e test dei beni stessi e infine il trasferimento e il trattamento presso la sede più consona, in funzione della scelta operativa di recupero più appropriata, individuata nella fase precedente. || Continua a leggere

scritto da | on , | Nessun commento

ScegliereCarrello

Vediamo in questo articolo una serie di domande che dovremo porci per scegliere il nostro carrello elevatore ideale:

L’area di lavoro per la quale stiamo selezionando il carrello elevatore sarà all’interno o all’esterno?

Indubbiamente per ambienti chiusi potrebbero porsi delle limitazioni per l’utilizzo di carrelli elevatori diesel o comunque endotermici, in particolare per chi lavora nel settore alimentare; non è esplicitamente vietato dalla legge italiana l’utilizzo dei carrelli elevatori diesel al chiuso ma presenta alcune controindicazioni (fatto salvo che qualora dovessimo muovere carichi superiori ai 100 quintali diventa l’unica opzione percorribile); attenzione nel caso in cui dovessimo installare una postazione di ricarica dei carrelli elevatori al chiuso che potremmo trovarci a sostenere degli extra costi perché nella postazione di ricarica dei carrelli elevatori si potrebbe generare una atmosfera esplosiva e ciò ci comporta la necessità di effettuare una valutazione ATEX (atmosfere esplosive) con l’applicazione di successive ed eventuali misure protettive (quali ad esempio cappe di aspirazione o simili); || Continua a leggere

Pagina 1 di 1712345...10...Ultima »

News