Archivio per la Categoria ‘Pratica’ Category

scritto da | on , , | Nessun commento

L’avvio di un magazzino automatico è un investimento molto importante per un’azienda e pertanto è necessaria una attenta analisi affinché l’investimento sia il più fruttuoso possibile. Le operazioni da fare per l’avvio del magazzino sono:

  1. Dimensionamento del magazzino
  2. Selezione dei codici da inserire nel magazzino
  3. Modalità di interfacciamento con il gestionale
  4. Configurazione del software di gestione del magazzino || Continua a leggere

scritto da | on , , , | Nessun commento

Al termine delle operazioni inventariali ( sia esso un inventario totale o parziale) abbiamo una mole di dati che ci può essere utile per avere informazioni sulla nostra gestione logistica, quindi che tipo di analisi è possibile fare? Per prima cosa bisogna definire il set di dati su cui effettuare le analisi ovvero l’elenco dei codici rettificati per ognuno dei quali avremo questi dati: CODICE, DEPOSITO, UBICAZIONE, TIPO MATERIALE, COSTO, QT CONTABILE, QT FISICA, QT RETTIFICATA, SEGNO RETTIFICA. Questi sono i dati fondamentali ai quali è possibile aggiungercene altri a seconda delle nostre esigenze di analisi e a seconda dei dati presenti a gestionale. Partendo da questi dati grezzi è possibile effettuare le seguenti elaborazioni:

  1. Depurazione delle rettifiche sbagliate
  2. Errore per ubicazione
  3. Errore per tipologia di articolo
  4. Errore per processo || Continua a leggere

scritto da | on , | Nessun commento

Una confezione ben studiata riduce il prelievo frazionato evitando quindi errori dovuti al conteggio, allora come gestire le confezioni degli articoli per ottimizzare e velocizzare il prelievo dei materiali sia per la vendita che per la produzione? L’analisi da cui partire è quella relativa alle qt prelevate per ogni articolo per cercare di individuare la confezione più adatta. Consideriamo il caso più semplice, un’azienda che acquista e rivende, in questo caso i passaggi da effettuare sono i seguenti:
|| Continua a leggere

scritto da | on , | Nessun commento

I prodotti seguendo un loro ciclo di vita possono entrare in quello che viene chiamato phase out ovvero una loro fuoriuscita dal ciclo produttivo. Tale fuoriuscita deve essere gestita non solo dal punto di vista tecnico e commerciale ma anche dal punto di vista logistico evitando che alcuni materiali divengano obsoleti. || Continua a leggere

scritto da | on , | 3 commenti

Applicando l’analisi ABC sia alla giacenza media che al consumo degli articoli possiamo ottenere una matrice Scorte Consumato costituita da nove aree.matrice

I codici posti sulla diagonale rappresentano la situazione ideale, anche se bisogna prestare attenzione ai codici di classe AA poiché possono verificarsi due situazioni: possibile stock-out o area in cui intervenire per ridurre le scorte. Aree critiche sono le classi CA in quanto l’elevato livello di scorta non è giustificato dal consumo, invece per i codici in classe AC si possono presentare casi di stock out. Le classi rimanenti sono di minore criticità in quanto vi è coerenza tra giacenza e consumo. || Continua a leggere

Giacenza Media

Lug
2009
11

scritto da | on , | 2 commenti

Scarica i modelli di analisi gratuiti BIExpress

La giacenza media è la qt di una referenza che mediamente è riposta in magazzino. Dietro questa semplice definizione in realtà si nascondo alcune insidie per quello che all’apparenza può sembrare un semplice calcolo. Analizziamo quindi le diverse modalità di calcolo della giacenza partendo dalla più semplice per arrivare a quella più complessa. || Continua a leggere

News