Articoli Taggati ‘alimentari’

scritto da | on , , | Nessun commento

Nel caso dei prodotti freschi, il flusso attuato è diverso in quanto, per il mondo 0-4 °C relativo ai diversi reparti nell’ambito del punto vendita (latticini, salumi libero servizio, salumi stand, formaggi libero servizio, formaggi stand, pasta fresca, pesce confezionato in busta ecc.), vi è un flusso in transito al 100%. Vediamo in questo articolo una modalità di gestione logistica dei prodotti freschi. || Continua a leggere

scritto da | on , | Nessun commento

CatenaFreddo

Per il trasporto degli alimenti in regime di temperatura controllata devono essere rispettate:

catena del freddo: prevista per gli alimenti che devono essere conservati al freddo e riguarda: l’automezzo che trasporta gli alimenti, i frigoriferi e i congelatori, la vetrina espositiva fredda

catena del caldo: prevista per gli alimenti cotti da servire caldi e riguarda: vetrina riscaldata a T.+60 ¸+65 °C, contenitori termici per il trasporto dei prodotti caldi previsto a T.+60 ¸+65 °C || Continua a leggere

scritto da | on , , | Nessun commento

Il sito nasce con l’obiettivo di supportare da un punto di vista tecnico-scientifico la strategia sindacale della Confederazione Nazionale Coldiretti riguardo le tematiche summenzionate. Inoltre l’area intrattiene strette relazioni con le più recenti iniziative di Coldiretti, quali  quelle relative alla Fondazione Campagna Amica: filiera corta, vendita diretta, rapporto diretto fra produttore e consumatore.

Nel sito sono presenti diversi sezioni come la normativa, la qualità e gli eventi.

scritto da | on , | Nessun commento

data-di-scadenza

Il Termine Minimo di Conservazione è la data fino alla quale il prodotto alimentare conserva le sue proprietà specifiche in adeguate condizioni di conservazione; esso va indicato con la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro” quando la data contiene l’indicazione del giorno o con la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro la fine” negli altri casi, seguita dalla data oppure dalla indicazione del punto della confezione in cui essa figura. || Continua a leggere

scritto da | on , , | Nessun commento

Nel nostro Paese l’etichettatura dei prodotti alimentari è regolata dal Decreto Legislativo del 27 gennaio 1992 n. 109, la cui applicazione fa riferimento alla Circolare del Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato del 31 marzo 2000 n. 165. Tale norma prevede che, pur essendoci norme specifiche per taluni alimenti, i prodotti alimentari confezionati, in confezioni chiuse, destinati al consumatore riportino, in italiano, riportino le indicazioni secondo l’articolo 3 Decreto Legislativo n. 109/92. || Continua a leggere

scritto da | on , | Nessun commento

Aprire un piccolo negozio di specialità alimentari nel centro storico di una grande città. Rilanciare il minimarket di quartiere dei propri genitori. Rilevare una salumeria e rivederne l’offerta magari affiancando preparazioni gastronomiche a salumi e formaggi. Tutto questo può avere ancora un senso in un’epoca in cui le famiglie italiane si recano a fare la spesa prevalentemente una volta alla settimana e solamente al centro commerciale perché il parcheggio è comodo, ci sono i giochi per i bimbi, ecc.? In realtà, un negozio alimentare di piccole o medie dimensioni può diventare un’impresa ad alta redditività se gestito con professionalità e attenzione alla qualità complessiva del punto vendita. || Continua a leggere

Pagina 1 di 41234

News