Articoli Taggati ‘logistica’

scritto da | on , | Nessun commento

La Commissione Trasporti del Comune di Cosenza ha espresso parere favorevole per il progetto ‘Cosenza merci-city logistic’, promosso e illustrato questa mattina dall’assessore Agostino Conforti. Si tratta di un progetto che intende creare una piattaforma logistica nell’area di Vagliolise per la distribuzione urbana delle merci, ”con molteplici obiettivi tra cui garantire la crescita economica dell’area urbana, l’incremento del traffico merci su rotaia, i livelli occupazionali del settore” riporta una nota.
E’ stato costituito un gruppo di lavoro che seguira’ in maniera costante l’attuazione del progetto. Ne fanno parte la Dirigente comunale del Settore Trasporti Filomena Redavide, Piero Mendicino per la Camera di Commercio, Giovanni Ventre per la ConfCooperative, l’ingegnere Claudio Carravetta per la Provincia di Cosenza, Antonio Sarri per la ConfArtigianato, Pierluigi Airano ed Ermanno Aquino per le organizzazioni sindacali.

scritto da | on | Nessun commento

La gestione logistica di una cartolibreria si caratterizza per la varietà della merce venduta, tale gestione può trarre grande beneficio dall’utilizzo dell’identificazione automatica, in quanto la maggior parte degli articoli gestiti è dotato di codice a barre. La gestione informatizzata degli articoli consente inoltre di effettuare delle analisi per quanto riguarda l’indice di rotazione della merce per calibrare in maniera opportuna l’assortimento di vendita. Per quanto riguarda la gestione del layout avremo uno spazio espositivo interno ed uno che affaccia su strada, un’area dedicata alla cassa ed infine uno spazio dedicato al magazzino per lo stoccaggio dei prodotti che non sono esposti. Elemento cruciale nella gestione logistica è rappresentato dalla vendita dei testi scolasti, è’ un’attività stagionale che presenta notevoli difficoltà organizzative: approvvigionamento difficile per ristampe tardive, inefficienza della rete distributiva degli editori; necessità di limitare il magazzino (il valore di un libro in magazzino viene azzerato nel caso in cui l’editore pubblichi una nuova edizione), tempi di pagamento all’editore molto brevi, spesso in contanti; gli editori consentono la resa dei libri invenduti solo in una piccola percentuale degli acquisti. Per la gestione dei processi logistici è necessaria la seguente strumentazione: furgone, lettore codice a barre da banco, lettore codice a barre wireless, PC, stampate etichette, carrello porta colli.

scritto da | on , | Nessun commento

Nella gestione logistica di una pizzeria grande importanza assume la gestione dell’ordine di vendita, meglio noto come comanda, è infatti la comanda che innesca il processo produttivo che si deve svolgere nell’arco di pochi minuti per dare al cliente un servizio soddisfacente. Dal punto di vista del layout lo spazio principale sarà dedicato alla sala con i tavoli, poi vi sarà un area dedicata alla preparazione ed alla cottura delle pizze ed infine un area dedicata al magazzino. Per quanto riguarda gli articoli gestiti a magazzino possono essere classificati in materie prime per l’impasto e materie prime per il condimento, a loro volta le materie prime del condimento potranno essere suddivise in condimenti di base( pomodoro e formaggio) e condimenti aggiuntivi. Il processo di raccolta degli ordini trae grande beneficio dall’uso dei palmari in modo tale che la comanda venga trasmessa in tempo reale nella cucina e sia più agevole e con meno possibilità di errore evadere l’ordine, inoltre tramite una gestione informatizzata è possibile avere altri due vantaggi:

  1. La previsione di consumo delle materie prime, infatti tramite lo storico delle ordinazioni è possibile fare una previsione di consumo in modo da ridurre il rischio di overstock o di stock out.
  2. La gestione del servizio take way, conoscendo le ordinazioni ed i tempi di lavorazione il software può indicare l’ordine di preparazione delle comande in modo da dare al cliente un indicazione precisa di quanto sarà pronto quanto ordinato, senza lasciare insoddisfatti i clienti in sala.

scritto da | on , | Nessun commento

Osservatorio logistica

Il sito curato dal ISFORT (Istituto Superiore di Formazione e Ricerca per i Trasporti, organismo creato dalle ferrovie dello stato) mette a disposizione per gli utenti registrati diverse sezioni dover reperire informazioni sulla logistica e sul trasporto. Nella sezione banca dati è possibile reperire un archivio delle fonti di offerta di informazione e di indagini statistiche ed una mappa dell’accessibilità infrastrutturale dei Sistemi Locali del Lavoro. Nella sezione fenomenologie emergenti sono raccolte le ricerche sui fenomeni in atto nel settore della logistica e dei trasporti, nella sezione dinamiche domanda/offerta sono raccolte le indagini dell’osservatorio sulle imprese che offrono servizi logistici e sui mercati di questi servizi; infine nella sezione altri documenti è possibile reperire ricerche sugli scenari della logistica, indagini su particolari settori di mercato o su distretti industriali.

scritto da | on , | Nessun commento

La gestione logistica di un negozio alimentari presenta come fattore critico la gestione del magazzino, pertanto possiamo individuare le aree in cui suddividere lo spazio del negozio. Avremo una zona dedicata ai beni alimentari non deperibili, una zona per i beni non alimentari, una zona per i surgelati, una zona per beni alimentari freschi, una zona dedicata alle operazioni di sevizio ed infine una zona per la cassa. I processi logistici da gestire sono: Acquisto, Reso a fornitore, Trasferimento area resi,  Scarico beni scaduti, Vendita al banco. Per la gestione di questi processi è necessaria la seguente strumentazione: Furgone, carrello porta colli, bilancia con stampa etichette, PC, lettore codice a barre. Nella gestione degli articoli avremo codici già muniti di codice a barre, mentre sarà necessario apporre l’etichetta per i prodotti freschi, in questo caso sarà di aiuto la bilancia che consentirà di stampare l’etichetta con il relativo codice a barre.

scritto da | on , | Nessun commento

Nella gestione logistica di un negozio di calzature grande importanza ha la gestione del magazzino che rappresenta il costo logistico maggiore e quindi quello da ridurre. Fondamentale risulta quindi conoscere l’indice di rotazione degli articoli presenti in magazzino in modo da valutare per ogni stagione gli articoli che sono meno redditizi e che occupano spazio nel negozio. Considerando un negozio di medie dimensioni il magazzino sarà suddiviso in 3 aree principali: La prima la più grande dedicata allo stoccaggio ed alla esposizione delle merci su scaffalature sarà divisa in sottoaree (uomo, donna, bambino, sportive), una altra area sarà utilizzata per la cassa mentre un’ultima zona sarà dedicata all’accettazione merce. Il ciclo logistico inizia con l’emissione dell’ordine al fornitore, l’arrivo della merce ed il controllo tra il DDT ed il contenuto della merce, successivamente la merce viene smistata nelle varie aree del magazzino a seconda della tipologia dell’articolo arrivato, infine il magazzino verrà scaricato con l’operazione di vendita tramite la cassa. Altro processo da gestire è quello relativo ai resi ai fornitori, per gestire queste movimentazioni sono necessarie le seguenti causali: Acquisto, Storno acquisto errato, Reso a fornitore, Trasferimento in area resi, e Vendita.

News