Articoli Taggati ‘moda’

scritto da | on , | Nessun commento

Come sono organizzate e come lavorano le aziende del settore moda?

Come si coordinano tra loro i vari soggetti coinvolti lungo tutta la catena di attività che, prendendo avvio da un’idea stilistica, produce un capo e poi lo diffonde sul mercato? || Continua a leggere

scritto da | on , , | Nessun commento

Se l’utilità originaria si riduce, il valore delle rimanenze di magazzino ha un valore attuale di mercato inferiore al costo storico. Ad esempio in casi di obsolescenza. In questi casi, visto che si è verificata una perdita di valore, per prudenza, occorre effettuare un’operazione di svalutazione. || Continua a leggere

scritto da | on , , | Nessun commento

Come abbiamo visto in diversi post il flusso fisico dei materiali può essere opposto a quello tradizionale ovvero fluire dal cliente al fornitore. In questo post vedremo come impostare la gestione dei resi che può derivare da una restituzione di un prodotto in garanzia o di prodotti gestiti in conto vendita. || Continua a leggere

scritto da | on | Nessun commento

La filiera del tessile abbigliamento influenzata dal fattore “moda” , infatti i ritmi della supply chain sono dettati non solo dai cambi di stagione, ma anche dai gusti mutevoli del mercato. Le attività del ciclo manifatturiero di concludono e si rinnovano ogni 4-6 mesi: le linee produttive si svuotano, le distinte base e i cicli sono cancellati. Tutto riparte rapidamente ex-novo, riprogettando prodotti e processi. La supply chain della moda si caratterizza per:
Breve ciclo di vita del prodotto: La finestra di vendita si adegua alle continue modifiche delle preferenze dei consumatori e diventa sempre più corta.
Alta volatilità: La domanda finale è raramente stabile o con andamento lineare. Oltre che dalle preferenze stilistiche dei consumatori, essa subisce facilmente l’influenza delle condizioni meteorologiche.
Bassa prevedibilità: Come conseguenza della volatilità, la domanda dei prodotti di moda è poco prevedibile, sia come volume totale nel corso della stagione, ma ancora di più quando si tratti di previsioni settimanali.
Acquisto impulsivo: Spesso la decisione avviene nel punto vendita, occorre garantire quindi la disponibilità immediata dei prodotti e assumono importanza più a valle della supply chain.
Date queste caratteristiche gestire questa supply chain significa dotarsi di un robusto sistema di demand forecast e di gestione delle scorte e di conseguenza significa progettare una supply chain reattiva ed agile, in cui i diversi nodi collaborino tra di loro e che abbiano uno scambio veloce di informazioni. In questo contesto il sistema informativo diventa cruciale sia per la previsione della domanda, sia per la gestione delle scorte e sia per la gestione dei flussi informativi, infatti sul mercato italiano ed internazionale sono disponibili diversi applicativi dedicati a questo settore inoltre i maggiori ERP italiani ed internazionali hanno diverse verticalizzazioni per il sistema moda. Gestire la filiera del tessile abbigliamento senza il supporto adeguato del sistema informativo significa non riuscire a competere, ma il sistema informativo non è in questa situazione fonte di vantaggio competitivo, la fonte del vantaggio deriva dalle logiche e dai modelli che sono dietro il sistema informativo.

scritto da | on | Nessun commento

Progetto taglie e colori è un programma nato per la gestione di negozi che operano in regime di contabilità semplificata e che hanno l’esigenza di gestire un magazzino e di emettere automaticamente documenti. progetto taglie e colori è un software multiaziendale (gestisce fino a 100 aziende) che prevede un piano dei conti a due livelli (mastri e conti), la gestione dei più comuni registri IVA (acquisti, vendite e corrispettivi) e uno scadenzario clienti e fornitori. In qualsiasi momento è possibile visualizzare la situazione IVA, con possibilità di effettuare liquidazioni mensili, trimestrali e annuali. La sezione dedicata al magazzino permette la gestione completa delle taglie e colori per ogni articolo, la gestione dei codici a barre e dei listini prezzi, il controllo dei movimenti di merce e la redazione di un inventario con possibilità di visualizzare le statistiche di vendita. Il software è basato su un database Access a cui è possibile accedere sia in lettura che scrittura dati.

News