Articoli Taggati ‘MRP II’

MRP 2

gen
2010
14

scritto da | on | 1 commento

L’algoritmo MRP 2 rappresenta l’evoluzione del MRP inglobando nel processo di calcolo la variabile della capacità produttiva. In questo modo le elaborazioni dell’algoritmo sono maggiormente realistiche anche se è necessario inserire maggiori informazioni per il calcolo. L’MRP 2 gestisce un numero maggiore di variabili pertanto l’affidabilità dei risultati dipende da quanto i dati inseriti si discostano dalla realtà, per l’MRP 2 bisogna inserire informazioni come i centri di lavoro ed i cicli di lavorazione, il problema si pone se queste informazioni siano disponibili per le PMI e se quindi valga la pena utilizzare tale algoritmo anche in piccole realtà. La base dell’algoritmo MRP 2 è abbastanza semplice sulla quale è possibile aggiungere ulteriori vincoli e variabili per rendere il modello più aderente alla realtà ma nella sua forma elementare può essere implementato anche in piccole realtà, pertanto nella valutazione se implementare o meno l’algoritmo la dimensione dell’azienda non è una variabile essenziale. Nella decisione sull’utilizzo dell’algoritmo MRP 2 contano maggiormente la tipologia della domanda del prodotto e la tipologia del processo produttivo, pertanto dovrebbero essere questi due i driver per la scelta dell’utilizzo dello strumento, perciò anche una piccola impresa può trovare beneficio dall’MRP 2 magari implementato in una forma elementare.

ALLEGATI

MRP2
Titolo: MRP2 (0 click)
Etichetta:
Filename: mrp2.pdf
Dimensione: 34 kB

scritto da | on | Nessun commento

La pianificazione della capacità rappresenta una simulazione dell’attività lavorativa atta a verificare se è possibile soddisfare la domanda futura da parte del mercato, e valutare quali interventi sia possibile effettuare. A livello macro possono verificarsi sostanzialmente due situazioni: La capacità è inferiore alla domanda oppure è superiore, questa differenza può essere vista sia durante l’acro temporale o come dato aggregato, in entrambe i casi sono possibili diversi interventi per riallineare la capacità produttiva con la domanda. La pianificazione della capacità consiste nell’elaborare il carico di ciascun Centro di lavoro, periodo per periodo, sulla base degli ordini di produzione rilasciati e di quelli pianificati. Questa elaborazione fornisce una serie di profili di carico che evidenziano dove avvengono potenziali sovraccarichi o sottocarichi rispetto alla capacità prevista dei centri di lavoro. L’analisi di questa simulazione consente ai responsabili delle attività operative di attivare le opportune azioni per ottimizzare il carico, ovvero effettuare un bilanciamento con le capacità disponibili. In particolare: nel medio/lungo periodo, se la capacità è insufficiente per soddisfare il piano di produzione, dovranno essere presi provvedimenti per adeguare le capacità produttive, oppure modificare il piano di produzione. Nel breve termine, in caso di situazione critica di ordini da iniziare nell’immediato futuro, si dovranno modificare temporaneamente le capacità dei centri di lavoro, oppure modificare le date di inizio o di fine degli ordini, in modo da distribuire la produzione su un periodo più esteso.

ALLEGATI

Sistemi MRP
Titolo: Sistemi MRP (0 click)
Etichetta:
Filename: sistemi-mrp.pdf
Dimensione: 173 kB

News