Articoli Taggati ‘organizzazione’

LoMag

apr
2017
08

scritto da | on , | Nessun commento

Il programma di gestione del magazzino LoMag è uno strumento creato per la gestione di magazzini di piccole e medie imprese. Garantisce funzionalità di base necessarie per il sostegno di organizzazione del magazzino. Allo stesso tempo, è facile da usare e affidabile. Può essere utilizzato su un computer o in rete.I programma di gestione del magazzino LoMag consente la preparazione intuitiva dei differenti  documenti di magazzino.

Uno dei vantaggi di LoMag è il supporto di un numero illimitato di magazzini. Tali magazzini funzionare in modo completamente indipendente. Un numero illimitato di magazzini può essere creato, modificato e rimosso. Anche con un sacco di documenti, compresi i trasferimenti, è possibile rimuovere l’intera del magazzino. E ‘possibile gestire diversi negozi o anche aziende. Naturalmente ci potrebbe essere una situazione in cui un determinato magazzino sono alloggiate le stesse voci altro magazzino. In questa situazione si ha la necessità di importare gli elementi dal primo al secondo magazzino. Ciò è reso possibile dalla funzione di oggetti di importazione. Ogni elemento può essere attribuita qualsiasi unità di misura, e può essere una parte di qualsiasi magazzino. Il programma supporta le unità di misura di base, come ad esempio chili o pezzi, ma si può anche creare il proprio. Esso consente inoltre di raggruppare gli elementi.

scritto da | on , , | Nessun commento

La formazione rimane elemento essenziale per un organizzazione che punta a superare questa crisi che sta cambiando il paradigma economico e sociale. Oggi più che mai, in considerazione della velocità con cui le cose cambiano, dei continui mutamenti dei contesti sociali, delle modalità relazionali, è chiesto di essere pronti per dare risposte adeguate e al passo con i tempi. || Continua a leggere

scritto da | on , | Nessun commento

Era il settembre del 2008, e nell’elaborare i report mensili per l’azienda per cui lavoravo all’epoca vidi tutti gli indicatori colare a picco. Era l’inizio della crisi che tuttora stiamo vivendo, di li a poco ci sarebbe stato il fallimento della Lehman Brothers evento da cui si fa iniziare tutto un po’ come il crollo dell’impero romano o la scoperta dell’America.

Una crisi che però è molto profonda e strutturale, un vecchio paradigma sta collassando ed uno nuovo sta emergendo, ma il passaggio ovviamente non è facile. C’è la necessità di una nuova visione delle cose. Quale è il nuovo paradigma? Lo chiamano con molti nomi, economia della condivisione, economia circolare, economia della felicità, quarta rivoluzione industriale, ma di fatto ci si riferisce ad una visione che ha al centro l’uomo, la comunità e l’ambiente. || Continua a leggere

Social organization

ott
2016
13

scritto da | on , | Nessun commento

ReteLogistica

Cosa è una social organization? Sono due gli assunti di partenza. Il primo: la social organization è quella in cui la produzione di valore passa attraverso la capacità di originare, utilizzando le enormi potenzialità dei social media,  ciò che gli autori chiamano “mass collaboration”. Il social software che si è affermato in tempi brevissimi, sostengono,  consente infatti ciò che fino ad ora non era mai stato possibile: attivare la capacità di un vastissimo numero di persone sparse per il mondo di lavorare collettivamente valorizzando al massimo grado le singole riserve di competenza, talento, creatività ed energia. || Continua a leggere

scritto da | on , | Nessun commento

Un processo è quell’insieme di attività coordinate logicamente attraverso cui un’organizzazione crea valore, cioè consegue i suoi obiettivi.

I processi devono essere gestiti, nel senso che devono essere accuratamente pianificati, disegnati e documentati, devono essere supportati dalle infrastrutture giuste e, più in generale, deve essere garantito l’apporto di tutto ciò che è necessario alla loro corretta esecuzione. Inoltre devono essere misurabili, nel senso che si deve poter definire una serie di grandezze, oggetto di misura, che permettano di capire quanto bene gli obiettivi di un processo vengano raggiunti. || Continua a leggere

scritto da | on , , | Nessun commento

Quando l’espressione “big data” fece la sua prima comparsa nel mondo del business, Thomas Davenport ritenne si trattasse dell’ennesimo esempio di momentanea infatuazione per l’ultima moda proveniente dal mondo delle tecnologie digitali.

La ricerca condotta nel corso degli anni successivi lo portò però a ricredersi. || Continua a leggere

Pagina 1 di 3123

News