Articoli Taggati ‘outsorcing’

Capitolato tecnico

feb
2014
28

scritto da | on , | Nessun commento

Fornire un servizio di logistica in outsourcing significa definire un capitolato tecnico sulla cui base organizzare il servizio. Vediamo alcuni suggerimenti per redigere il capitolato tecnico.

Il primo passo da affrontare per stendere un contratto di servizio e progettarne la fornitura è certamente definire cosa fornire. In parole semplici occorre definire in anticipo, con la massima precisione possibile, l’oggetto del contratto, cioè il servizio da fornire; questo perché, a differenza delle vendite di oggetti tangibili, che possono essere valutati prima della vendita, nel caso del contratto logistico il bene venduto è un servizio, quindi intangibile. || Continua a leggere

scritto da | on | Nessun commento

In diversi post precedenti abbiamo visto come sia possibile delegare a terzi le attività logistiche, abbiamo visto che è possibile delegare tutto o solo una parte di queste attività a seconda del controllo che si voglia mantenere sullo svolgimento dell’attività e delle competenze possedute dall’azienda. In questo post vediamo come valutare l’offerta di un servizio logistico da parte di un fornitore. || Continua a leggere

scritto da | on | Nessun commento

Quando una azienda decide di affidare a terzi una parte delle proprie attività che non ritiene fondamentali per il proprio core business attua una strategia di outsourcing o terziarizzazione. I vantaggi riconducibili a tale scelta strategica possono essere così sintetizzati:

  • Bassi costi fissi e di coordinamento
  • Flessibilità produttiva e di mercato
  • Sfruttamento delle migliori competenze disponibili
  • Riduzione del time to market

Accanto a questi vantaggi tale scelta presenta degli svantaggi che possiamo cosi riassumere:
Dipendenza da fornitori e subfornitori

  • Dipendenza tecnologica
  • Difficoltà nei controlli di qualità
  • Difficoltà nel controllo dei costi
  • Barriere all’ingresso
  • Minore produzione di valore aggiunto

Quando conviene effettuare una scelta di outsourcing? In realtà nel caso della logistica è meglio parlare di cosa terziarizzare in quanto sotto la funzione logistica ci sono più attività per alcune delle quali si può avere convenienza ad affidare a terzi il suo svolgimento. In ambito logistico è possibile terziarizzare:

  • Trasporti
  • Stoccaggio
  • Gestione pratiche doganali
  • Imballo ed etichettatura prodotti
  • Processo dell’ordine
  • Gestione dell’inventario

A questo punto possiamo porci la domanda di quando conviene esternalizzare una o più delle attività prima elencate. Conviene affidare a terzi quando il volume delle attività non raggiunge una massa critica per ottenere delle economie di scala, o quando siano necessarie competenze particolari non possedute dall’aziende (in questo caso può non essere conveniente acquisire tali competenze da parte dell’impresa). Viceversa non conviene estrenalizzare quando l’attività necessita di particolari esigenze che il subfornitore non può fornire. Pertanto per valutare la convenienza di una scelta di outsourcing bisogna considerare il volume presente e futuro dell’attività e le competenze necessarie. Nel caso delle piccole imprese che solitamente presentano bassi volumi si rivela particolarmente conveniente l’affidamento a terzi di attività come il trasporto, la gestione delle pratiche doganali ed in alcuni casi lo stoccaggio, imballo ed etichettatura dei prodotti, alcuni corrieri espressi si stanno muovendo in questa direzione offrendo servizi sempre più diversificati per le piccole imprese.

News