Articoli Taggati ‘packing list’

Packing list

dic
2009
04

scritto da | on , | Nessun commento

La packing list è un altro strumento che consente di ridurre la distanza tra il flusso fisico ed il flusso informativo, in questo post descriverò una procedura per la gestione della packing list.
La procedura per la gestione della packing list può essere distinta in tre sottofasi:
1. Fase di prelievo
2. Etichettatura di ogni uds
3. Pallettizzazione delle spedizioni

FASE DI PRELIEVO
Durante la fase di prelievo verranno svolte le seguenti attività:
1. si seleziona la lista da prelevare
2. si indica l’UDS in cui viene versato il prelievo
3. si chiude l’UDS utilizzata (quando necessario, ad esempio perchè riempita)
4. si  apre una nuova UDS per proseguire il prelievo della lista in esecuzione

ETICHETTATURA DI OGNI UDS
Una volta concluso il riempimento di ogni UDS in fase di prelievo, l’operatore potrà collocarla in area di etichettatura. L’UDS, disgiunta dalle eventuali altri facenti parte della medesima spedizione, viene presa in carico dall’operatore addetto alla preparazione delle spedizioni.
L’operatore delle spedizioni, avrà a propria disposizione una postazione posizionata nei pressi dell’avvolgitore, dotata di PC, stampante industriale per stampa “etichette scatola”, stampante industriale per stampa “etichette pallet”, pistola lettore barcode .L’operatore, tramite la pistola lettore, sparerà sull’etichetta UDS apposta sulla scatola ed applicata in fase di prelievo dall’operatore addetto a tale funzione. Successivamente il sistema stamperà una serie di etichette che dovranno essere applicate sulla scatola, contenenti, oltre ai dati richiesti dal cliente, il codice UDS in formato bcode della scatola stessa. Nel caso in cui l’anagrafica cliente preveda la spedizione “a scatole”, il sistema stamperà sulla stampante definita anche l’etichetta necessaria alla spedizione da applicare sulla scatola medesima. Il sistema leggendo il codice UDS presente sulla scatola provvederà a:
1. collegarla alla lista di prelievo di cui la scatola è parte integrante
2.  verificare le condizioni di stampa etichetta presenti sull’anagrafica del destinatario
3.  stampare le etichette della qualità e nella quantità desiderate per il cliente destinatario

PALLETTIZZAZIONE DELLE SPEDIZIONI
Una volta realizzate e correttamente etichettate tramite un’apposita procedura consentirà di creare da tante scatole un unico pallet di spedizione, L’operatore applicherà al pallet definito una nuova etichetta UDS standard che acquisirà tramite la funzione, dopodiché comincerà a posizionare sopra di esso le diverse scatole acquisendone di volta in volta il codice bcode presente sulle etichette.
La procedura “verserà” il contenuto delle UDS di partenza (scatole) su quella di arrivo (pallet) mantenendo il processo di tracciabilità in quanto di ogni scatola verranno mantenuti i riferimenti all’interno del pallet. Per aiutare l’operatore nella fase di costituzione del pallet, la procedura controllerà che tutte le UDS posizionate sul pallet facciano effettivamente parte della medesima spedizione prendendo a modello la prima scatola posizionata sul pallet.
Al termine della composizione del pallet (chiusura), verrà stampata automaticamente, l’etichetta contenente i dati del destinatario e la packing list del contenuto. Anche tale packing list verrà stampata sotto forma di etichetta in modo da poter essere applicata direttamente sul pallet.

ALLEGATI

UDS
Titolo: UDS (0 click)
Etichetta:
Filename: uds.pdf
Dimensione: 3 kB

News