Gestione imballaggi

mag
2010
19

scritto da | on | Nessun commento

Gestire gli imballaggi significa sostanzialmente gestire il piano imballi e la gestione delle scorte. Il piano imballi consiste nell’associare ad ogni codice gli imballaggi necessari, per gestire la quale sono possibile diverse soluzioni come quello di inserire gli imballi nella distinta base del codice che deve essere spedito oppure creare un nuovo codice con il suffisso che indica il confezionamento dell’articolo. La seconda soluzione consente la gestione di confezioni differenti per lo stesso codice prevedendo diversi imballaggi. Consideriamo il prodotto 140-680 che può essere venduto in confezioni da 6, 12 e 24, avremo le seguenti distinte base:

CODICE PADRE CODICE FIGLIO COEFFICIENTE
140-680.06 140-680 1
140-680.06 SCATOLA06 1
140-680.06 POLISTEROLO 1
140-680.12 140-680 1
140-680.12 SCATOLA12 1
140-680.12 POLISTEROLO 1
140-680.24 140-680 1
140-680.24 SCATOLA24 1
140-680.24 POLISTEROLO 1

Nel caso in cui la confezione non sia fissa l’imballo va gestito tramite il coefficiente d’impiego che va arrotondato per eccesso. Nel caso precedente se nelle scatole ci vanno 6 pezzi del codice considerato avremo la seguente distinta:

CODICE PADRE CODICE FIGLIO COEFFICIENTE
140-680.CNF 140-680 1
140-680.CNF SCATOLA 0,166667
140-680.CNF POLISTEROLO 1

Una volta definita la distinta con l’imballaggio è necessario inserire un ciclo di produzione per quanto riguarda la produzione del codice imballato, tale ciclo sarà costituito dalla operazione di imballaggio più eventuale operazione di etichettatura.

Il piano imballi dovrà tenere conto delle esigenze dei clienti e delle modalità di trasporto, pertanto è necessario scegliere gli imballi che facilitino gli spostamenti e la movimentazione considerando quindi anche gli imballaggi ausiliari.

Lascia un Commento

News