Archivio per la Categoria ‘SAP & Dynamics’ Category

scritto da | on | Nessun commento

Navision consente la gestione delle seguenti attività e processi logistici legati sia alla gestione del magazzino, alla gestione delle vendite, agli acquisti e produzione:

  • Gestione multilocazione articoli con Stock Keeping Units
  • Trasferimenti tra magazzini e ripianificazione scorte
  • Gestione posizioni di magazzino
  • Articoli sostitutivi
  • Codifica multipla per articolo: fornitore/interna/cliente
  • Tracciabilità per numero lotto e numero serie articoli
  • Automated Data Capture System
  • Articoli non a magazzino (catalogo fornitori)
  • Ordini, fabbisogni, avanzamento produzione
  • Gestione versioni distinte base e cicli di produzione
  • MPS e MRP II
  • Aree di lavoro, cicli di lavorazione, centri di lavoro e risorse a capacità finita
  • Previsioni di domanda di produzione
  • Tracciabilità ordini
  • Ciclo attivo e passivo
  • Promesse d’ordine
  • Gestione resi vendita e acquisto
  • Listini e sconti articolo/cliente/gruppi clienti
  • Distinta base articoli (kit vendita)
  • Contratti acquisto e vendita

La logistica in Navision viene gestita attraverso i menù Sales & marketing, Purchase, Warehouse e manufacturing. Il menù Sales consente la gestione degli ordini clienti permettendo di gestire diversi tipi di ordini, con spedizioni parziali, più luoghi di destinazione, verificare l’evadibilità dell’ordine, la gestione di listini diversi e di campagne sconti. I documenti del ciclo attivo (ordine, DDT e fattura) sono tra di loro collegati e generano i relativi movimenti di magazzino. Il menù Purchase consente la gestione degli ordini d’acquisto, la gestione delle richieste d’acquisto la gestione di ordini alternativi, la gestione di programmi ordini con la gestione del piano consegne, la gestione delle scorte. Il menù Warehouse consente la gestione di magazzini multipli, di ubicazioni differenti, trasferimenti tra magazzini, la gestione degli inventari, la gestione di ordini di prelievo, la tracciabilità attraverso i lotti. Il menù manufacturing permette la gestione degli ordini di lavoro sia interni che esterni, la gestione dei centri di lavoro, l’avanzamento di produzione, le distinte base, la previsione della domanda.

scritto da | on | Nessun commento

Il modulo Materials Management (MM): comprende tutte le funzioni della Logistica generale riguardanti la gestione dei materiali all’interno dell’azienda, dalla loro acquisizione (attraverso il Purchasing), alla loro movimentazione interna (grazie al Warehouse Management), allo stoccaggio (attraverso l’Inventory Management), fino alla gestione di Servizi post-vendita (grazie all’External Service Management). Sono anche possibili alcuni aspetti di pianificazione, attraverso il Consumption-Based Planning, che gestisce diverse funzioni di previsione e di MRP. Da questo modulo è, infatti, possibile eseguire una molteplicità di funzioni relative a diversi ambiti quali:

  • Gestione dello Stock, che consente di controllare e gestire i movimenti dei materiali all’interno della fabbrica (Entrata merci, Uscita merci, Modifica dello stock, Postimputazione), la documentazione inerente ai materiali stessi (Visualizzazione, Modifica, Creazione e Archiviazione di tutti i Documenti riguardanti i materiali) e gli impegni (sia per i materiali che per la contabilizzazione).
  • Anagrafiche dei Materiali, che includono i dati di base relativi ai materiali, gli stock speciali, le partite e una serie di strumenti di analisi generali.
  • Acquisti, che comprende la gestione d’importanti anagrafiche (ad esempio quelle relative ai Fornitori e agli Inforecord), delle Richieste d’Acquisto e degli Ordini d’Acquisto (per le materie prime), delle Offerte, delle Richieste d’Offerta e dei Contratti (nei confronti dei fornitori).
  • Pianificazione dei Materiali, che riguarda sia il Materials Forecast (per fare previsioni) che un particolare tipo di Material Requirements Planning (specifico per la pianificazione dei fabbisogni relativi agli approvvigionamenti esterni) con i relativi profili.
  • Gestione dei Magazzini, da cui si accede alla gestione di diversi dati anagrafici (ad esempio relativi all’ubicazione fisica dei magazzini) e dei Trasferimenti interni (con Fabbisogni e Ordini di Trasferimento).
  • Controllo della Fattura, attraverso la Preacquisizione, l’Acquisizione e ulteriore Elaborazione del Documento.
  • Acquisizione di Prestazioni di Servizio.
  • Valutazione, che permette di effettuare diverse elaborazioni relative in particolare alle valorizzazioni e ai Prezzi dei materiali.
  • Inventario, grazie alla documentazione e alle analisi degli inventari.
  • Materiale Pubblicitario, relativo al controllo dei vari mezzi pubblicitari.

Dynamics Navision

ott
2010
12

scritto da | on | Nessun commento

Dynamics è la soluzione ERP di Microsoft che si presenta con due prodotti uno dedicato alle piccole e medie imprese, Navision, ed uno dedicato alle imprese medio grandi, Axapta, negli articoli di questa sezione faremo riferimento principalmente a Navision.
Microsoft Dynamics Navision è un sistema integrato per la gestione in concreto tutti i processi aziendali che un’impresa di medio-piccole dimensioni si trova quotidianamente a dover affrontare. Navision viene personalizzato su misura per soddisfare le esigenze dell’azienda. Dal punto di vista tecnico ha le seguenti caratteristiche:

  • Integrazione delle diverse funzionalità che caratterizzano gli ERP di seconda generazione quali Relationship Management, Gestione Assistenza, e-Business, Supply Chain Collaboration, Multi-dimension;
  • Un motore di sviluppo semplice e potente che consente di realizzare rapidamente anche le più complesse personalizzazioni;
  • Un’architettura a 3 livelli con Application Server, piattaforma Microsoft con elevata integrazione tra prodotti Microsoft e l’ERP, database nativo o SQL Server;
  • Client multilingua attivabile durante l’utilizzo del programma;
  • Un ambiente di sviluppo a più livelli: dal Designer per utenti evoluti, alla possibilità di accedere al codice sorgente.

Come ormai la maggior parte dei sistemi ERP, Navision suddivide le funzionalità messe a disposizione in moduli (che nel caso specifico sono detti granuli), implementabili in stadi successivi ma perfettamente integrati ed interagenti tra di loro; a questo si aggiunge la caratteristica, molto apprezzata dai clienti finali e poco comune in prodotti orientati verso le PMI, per cui la determinazione del prezzo della soluzione scelta dal cliente avviene in base ai granuli acquistati piuttosto che in funzione del numero di utenti abilitati. Al momento dell’implementazione, al cliente viene installato tutto il prodotto, con la particolarità di lasciare “spenti” quei granuli che non sono stati acquistati e che quindi non risultano presenti nella licenza.
La varietà di moduli integrati che è possibile scegliere e includere nella licenza che si acquista sono:

  1. Contabilità
  2. Produzione
  3. Acquisti e Vendite
  4. Relationship Management
  5. Gestione assistenza
  6. Logistica
  7. Commesse e progetti
  8. E-Business Collaboration
  9. Analisi
  10. Tecnologia e sviluppo

SAP e le PMI

set
2010
21

scritto da | on | Nessun commento

In questo articolo voglio eseguire una dimostrazione rispondendo alla domanda: Che senso ha una sezione dedicata a SAP in un blog rivolto alle piccole e medie imprese? O allargando la domanda le piccole e medie imprese hanno bisogno di SAP o comunque di un ERP? Per le medie imprese la risposta è senza dubbio affermativa, infatti per il loro volume di informazioni e per il livello di complessità dei loro processi non possono gestirli manualmente con sistemi informativi frazionati, un sistema ERP è imprescindibile per competere con successo. Bisogna ricordarsi comunque che il sistema ERP è pur sempre uno strumento pertanto il fatto che una impresa abbia un sistema ERP non significhi che abbia automaticamente successo, infatti il sistema ERP è ottimo aiuto per la gestione ed il controllo dei processi, ma se i processi sono disegnati male non c’è ERP che possa migliorare la situazione. Per quanto riguarda le piccole imprese il discorso si complica un po’ in quanto non tutte le piccole imprese hanno bisogno di un sistema ERP per gestire e controllare i loro processi, pertanto la valutazione va fatta in base alla numerosità ed alla complessità dei processi, l’impresa deve quindi verificare il proprio volume informativo in merito al numero di ordini clienti e fornitori gestiti, al numero di documenti di trasporto e di fatture da emettere e ricevere, il numero degli ordini di produzione e di conto lavoro, al numero di articoli gestisti ed alle loro ubicazioni, al numero di magazzini ed alla loro tipologia, al numero di processi da gestire ed alle loro relazioni. A questo poiché un qualsiasi ERP ha un costo è necessario che ci sia un minimo di fatturato da poter ricoprire le spese, pertanto possiamo considerare come punto al di sopra del quale è consigliabile un ERP un fatturato annuo di circa 800.000 € – 1.000.000 €, soglia che dipende anche dal settore in cui si opera.

Risolta la domanda relativa al fatte che le PMI abbiamo necessità di un sistema ERP con le dovute precisazioni rimane da rispondere se SAP sia adatto come sistema ERP alle piccole e medie impresa, infatti quando si sente parlare di SAP si pensa immediatamente ad imprese multinazionali, a qualcosa che richiede lunghi periodi per essere implementato e grossi investimenti. In realtà è esiste un fratello minore di SAP chiamato SAP Business One che si basa sulle stesse logiche ma che ritagliato sulle esigenze delle PMI sia in relazione alla loro capacità di spesa, sia in relazione alle loro necessità di avere un sistema che si armonizzi in tempi brevi con una struttura solitamente abbastanza snella.
L’applicazione SAP  Business One  è progettata specificatamente per le imprese in crescita fornendo  una soluzione unica per gestire l’intera azienda, compresi contabilità, vendite, relazioni con i clienti e operazioni. L’applicazione assiste nel semplificare le operazioni end-to-end, offre accesso immediato a informazioni complete e accelera la crescita della redditività.

Mondo SAP

set
2010
13

scritto da | on | Nessun commento

Con questo post iniziamo una nuova rubrica dedicata alla gestione della logistica attraverso i maggiori sistemi ERP, partendo da quello che può essere considerato come il più diffuso sistema per le imprese medio grandi (anche se vedremo che anche alcune piccole imprese possono adottarlo) ovvero SAP. Ho intitolato il post Mondo SAP, in quanto SAP può essere considerato un vero proprio mondo, con il suo linguaggio fatto spesso di sigle strane, i suoi personaggi caratteristici, i suoi miti e le leggende e per la vastità delle conoscenze ad esso legate.

Il prodotto SAP è composto da una suite software standard (applicazioni SAP R/3) costituiti da programmi o moduli. Ogni applicazione corrisponde ad un settore dell’attività aziendale. Ogni applicazione è completamente integrata con la base SAP R/3. Alcune dipendenze esistono tra le varie applicazioni (esempio il modulo di Controlling dipende dal modulo di Financial Accounting). Tutte le installazioni R/3 includono l’insieme delle componenti della Base SAP R/3 che costituisce il cuore del sistema ERP di SAP fornisce l’insieme di tool per costruire tutta la suite SAP, il SAP R/3 sistema di runtime, tutti i tool fondamentali (come Data Dictionary, del Reference Model, l’ambiente per lo sviluppo in ABAP/4, i tool per la personalizzazione).Il Reference Model della Base SAP R/3 è utilizzato per selezionare quali componenti SAP saranno parte del sistema in creazione

News